Frosinone, Stirpe: “L’allenatore che verrà deve amare la squadra, no i nostri soldi”

Frosinone, Stirpe: “L’allenatore che verrà deve amare la squadra, no i nostri soldi”

Il presidente del Frosinone, Maurizio Stirpe, traccia il profilo del nuovo allenatore

Allenatore cercasi in casa Frosinone.

Archiviata la deludente retrocessione in Serie B dopo appena un anno, per i ciociari è tempo di iniziare a progettare la prossima stagione, partendo dalla panchina, al momento contesa da due giovani allenatori, Fabio Grosso e Alessandro Nesta, con quest’ultimo favorito.

Dunque, la scelta si preannuncia complicata, ciò nonostante, il presidente Maurizio Stirpe, durante un evento tenutosi a Veroli, ha rassicurato la piazza gialloblù, affermando che entro mercoledì 19 giugno il Frosinone avrà il suo nuovo condottiero, il cui compito sarà quello di guidare la squadra nel tentativo di risalita in massima serie. Pertanto, le prossime 48 ore saranno fondamentali per delineare il futuro dei ciociari.

“Ho pregato i miei collaboratori di procedere don cautela. Nel senso di non farsi prendere la mano dall’ansia della prestazione ma di riflettere bene e soprattutto provare a individuare un profilo che sia coutente con quelli che sono i programmi del Frosinone e l’identità del Frosinone.

In pratica l’allenatore che verrà deve amare il Frosinone – si legge nelle dichiarazioni riportate da Sky -, non i soldi del Frosinone. Questa è una cosa importante. Entro il 19 di giugno annunceremo il nuovo allenatore. Poi insieme con lui andremo a programmare il mercato”, ha dichiarato Stirpe.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy