Foggia, il club rossonero non si ferma: battaglia legale per la riammissione in Serie B

Foggia, il club rossonero non si ferma: battaglia legale per la riammissione in Serie B

Il Foggia è in attesa della decisione del Tar del Lazio: il club rossonero ha chiesto la riammissione in Serie B o un risarcimento economico

Trattative per l’ingresso di nuovi soci, iscrizione al campionato di Serie C, programmazione tecnica per la prossima stagione, battaglia legale per la riammissione in B o per un congruo risarcimento economico del danno.

Sono questi – secondo quanto riportato dall’edizione odierna de ‘La Gazzetta del Mezzogiorno’ – i quattro fronti su cui è impegnato in questi giorni il Foggia. Dopo l’amara retrocessione in terza categoria, il club pugliese sta provando a riorganizzarsi ed a ripartire.

In attesa della svolta societaria, per quanto riguarda l’iscrizione al campionato “è fondamentale anche per avere chance di riammissione nel torneo cadetto. In caso di forfait nell’organico della seconda serie dovuto a mancate iscrizioni o esclusioni per mancanza di requisiti, hanno la precedenza ad essere riammesse le retrocesse dalla B alla C: in primis il Venezia (perdente dei playout), poi Foggia, Padova e Carpi”, si legge.

Ma non solo, perché la società rossonera attende anche la sentenza da parte del Tar del Lazio: il Foggia, infatti, ha chiesto la riammissione in Serie B o il risarcimento economico del danno dovuto alla mancata disputa dei playout con la Salernitana quando, circa un mese fa, il Palermo era stato declassato all’ultimo posto della classifica prima della decisione della Corte Federale d’Appello.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy