Théréau: “Fatto fatica a Cagliari, voglio tornare alla Fiorentina e giocarmela. Chiesa? Spero rimanga”

Théréau: “Fatto fatica a Cagliari, voglio tornare alla Fiorentina e giocarmela. Chiesa? Spero rimanga”

L’intervista al centravanti francese del Cagliari, in prestito dalla Fiorentina, Cyril Théréau

È stato un anno da dimenticare, ho iniziato i primi sei mesi con la Fiorentina dove ho avuto problemi fisici. Poi sono andato al Cagliari e mi sono infortunato alla prima partita

(Fiorentina, Andrea Della Valle: “E’ un ciclo che si chiude. Gli ultimi mesi sono stati una sofferenza…”)

Parla così, intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb, Cyril Théréau. L’esperto attaccante di proprietà della Fiorentina, che ha passato gli ultimi sei mesi della sua carriera in prestito al Cagliari, ha tirato le somme in merito alla propria sfortunata stagione sportiva, soffermandosi anche sul proprio futuro in vista del calciomercato estivo.

Théréau, cosa cancellerebbe dellìesperienza a Cagliari?
L’infortunio. Ci ho messo un po’ a ritrovare la forma. Poi la squadra andava bene, ho fatto fatica a rientrare. Però di Cagliari mi rimarrà un bel ricordo“.

Dove si immagina il prossimo anno?
Lavorerò per stare bene fisicamente. Ho visto che a Firenze è cambiata la proprietà. Nella mia testa dal 30 giugno una volta finita l’esperienza a Cagliari voglio tornare alla Fiorentina e giocarmela“.

Già, il cambio di proprietà a Firenze. Che ne pensa?
Chi è stato lì gli ultimi sei mesi lo ha vissuto più da vicino, prima non ho mai avuto la percezione che i Della Valle potessero andare via. Non me l’aspettavo“.

Davvero non le interessa il mercato estivo?
Voglio stare bene e tornare a divertirmi. E vorrei farlo con la Fiorentina. La città mi è piaciuta da quando sono arrivato“.

Se arrivasse qualche richiesta interessante?
Nella mia testa non ho mai cercato altre opportunità. Ho un anno di contratto, vorrei fare bene con la maglia viola“.

Tornando alla Fiorentina potrebbe non ritrovare Federico Chiesa, che piace alla Juventus.
Quando pensavo al suo futuro lo immaginavo fuori. È un ragazzo che merita di stare ad alti livelli. Però…“.

Prego.
Il cambio di proprietà della Fiorentina magari cambierà anche il modo di pensare della società per costruire una squadra molto competitiva. Io ovviamente spero rimanga. Federico merita di avere una squadra forte attorno a lui. E non penso voglia andare via a tutti i costi“.

(Fiorentina, Commisso svela: “Qui per vincere e non per svendere. Chiesa? Vi dico la mia”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy