Atalanta-Fiorentina, Montella: “Io ci credo, vogliamo vincere! Importante portare un trofeo a Firenze”

Atalanta-Fiorentina, Montella: “Io ci credo, vogliamo vincere! Importante portare un trofeo a Firenze”

Le dichiarazioni del tecnico viola, Vincenzo Montella, alla vigilia di Atalanta-Fiorentina

Tutto pronto per Atalanta-Fiorentina.

Dopo i fuochi d’artificio dell’andata e il clima elettrico in campionato, i nerazzurri di Bergamo e la Viola si ritrovano nuovamente faccia a faccia: in palio un posto in finale di Coppa Italia.

Dopo il 3-3 di quasi 2 mesi fa all’ “Artemio Franchi”, la Fiorentina si prepara alla sfida di domani, in programma alle ore 20.45 allo Stadio “Atleti Azzurri d’Italia”: un match, tanto delicato quanto importante per Vincenzo Montella, che intervenuto ai microfoni del sito ufficiale del club gigliato ha suonato la carica.

Io ci credo, abbiamo le possibilità e le caratteristiche per fare risultato, dovremo prepararci tutti al 100%. Complimenti all’Atalanta, che vive un ottimo momento e che esprime un calcio veloce. I nerazzurri partono dal piccolo vantaggio dell’andata, ma questo deve essere uno stimolo in più per noi. L‘Atalanta gioca bene, ma concede. Quella partita ha detto che ce la possiamo giocare. Dovremo sfruttare le occasioni che ci capiteranno, più di quanto fatto con la Juventus. La mia squadra gioca con il cuore, ma serve concretizzare maggiormente poi spirito e voglia di lottare ci sono. Sento la gente, la città. Servirà fare risultato per avvicinarci al nostro popolo. Vorrei giocare con la forza che riescono a trasmettermi i tifosi in questi giorni”.

Faccia a faccia tra Federico Chiesa e Josip Ilicic: “La partita non è fra di loro, bisognerà giocare da gruppo, consapevoli che davanti a noi avremo l’avversario peggiore che ci potesse capitare. L’Atalanta sta bene fisicamente e mentalmente. E’ una squadra brava nel riconoscere le diverse situazioni della partita e che sa decidere i match anche nel finale”. 

Chiosa finale sulla condizione degli infortunati: “Stanno tutti bene, mancherà solo Pjaca. La squadra gira, ha bisogno solo di autoconvinzione. Sarebbe molto importante vincere un trofeo e portarlo finalmente a Firenze”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy