Empoli, Corsi: “Contro la Juventus ce la giocheremo. Preso El Kaddouri per salvarci”

Empoli, Corsi: “Contro la Juventus ce la giocheremo. Preso El Kaddouri per salvarci”

L’intervista al presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi: “Sarebbe comunque positivo fare una prestazione importante di squadra come l’abbiamo fatta in occasione di gare con squadre superiori, come l’Inter e la Lazio”.

“E’ una bella cosa per noi, per una piccola realtà come la nostra, giocare in uno stadio importante come quello della Juventus, forse il più bello d’Italia, contro la squadra più titolata”.

Parola di Fabrizio Corsi. Il presidente dell’Empoli, prossima avversaria in campionato della Juventus di Massimiliano Allegri, è stato intervistato ai microfoni di ‘TuttoJuve’. Il patron del club toscano ha detto la sua in vista della sfida contro i bianconeri, match in programma questa sera allo Stadium (fischio d’inizio alle ore 20.45). “Ovviamente per noi tutti è un’occasione per metterci in evidenza. Anche se dovessimo cullare solo il 5% di possibilità di fare risultato, è ovvio che ce le giocheremmo tutte. Sarebbe comunque positivo fare una prestazione importante di squadra come l’abbiamo fatta in occasione di gare con squadre superiori, come l’Inter e la Lazio – ha dichiarato il numero uno dell’Empoli -, dove abbiamo preso zero punto, ma è aumentata la nostra consapevolezza e negli ultimi due mesi si è registrata una crescita da parte nostra. Andiamo alla ricerca della prestazione e poi vediamo cosa succede. Quindi venderemo cara la pelle? Certo, confidiamo su tante piccole cose che ci possono portare vantaggio anche dal punto di vista mentale, perché se ci soffermiamo sulla superiorità tecnica di questa squadra che andiamo ad affrontare, ci demoralizzeremmo. Invece dobbiamo arrivare pronti per fare il nostro dovere”.

SINERGIA JUVE – “Con la Juve c’è un rapporto splendido, di grande stima, di grande rispetto. Questa è una cosa che ci inorgoglisce, che inorgoglisce non solo me, ma tutti i miei collaboratori. E’ una conquista che abbiamo ottenuto negli anni, come società, e probabilmente ce la siamo anche meritata. Saponara vicino alla Juventus? Non c’è mai stata una trattativa, per cui assolutamente no. Solo nel momento in cui lui ha avuto un anno così solare, con dei numeri straordinari, c’è stato l’apprezzamento da parte dei nostri amici rispetto al recupero di questo calciatore, che al Milan aveva fatto male. Ora è un capitolo chiuso, quello che conta per noi in questo momento è El Kaddouri, che è un giocatore che sembra avere la consistenza di un giocatore importante. Questo ci aspettiamo noi in quel ruolo, affinché ci possa dare quella spinta decisiva verso la salvezza. Per nostri amici, intendo i dirigenti bianconeri? Sì, io li considero persone con le quali ho un rapporto di stima e di amicizia ormai consolidata, fa parte del nostro patrimonio di società avere un rapporto così importante continua”, ha concluso Corsi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy