Empoli, Andreazzoli: “Gagliardini? Dica come sono andati i fatti”

Empoli, Andreazzoli: “Gagliardini? Dica come sono andati i fatti”

Le dichiarazioni di Aurelio Andreazzoli, tecnico dell’Empoli, sullo spiacevole episodio accaduto sul finale di gara contro l’Inter

Continuano le scintille tra Inter ed Empoli dopo quanto successo nel match di domenica.

Al termine della sfida il tecnico dell’Empoli, Aurelio Andreazzoli, aveva rilasciato le seguenti dichiarazioni in merito al pallone buttato in campo da un giocatore nerazzurro a fine gara, dando  il centrocampista Roberto Gagliadini per potenziale colpevole: “Mi dicono alla fine che  abbia buttato un pallone in campo per perdere tempo, dispiace molto, è anche un Nazionale. Anche i raccattapalle erano più veloci a restituire i palloni quando l’Inter doveva segnare. Ne prendo atto, va bene così e lo accetto. Mi complimento con la classe arbitrale, tranne che per l’episodio che ha portato al calcio di rigore che per fortuna non ha influito nel match”.

Nella giornata di ieri era arrivata prontamente la smentita da parte del calciatore classe ’94 che ha dichiarato le accuse in proprio merito false. Ma il coach della formazione toscana ha voluto nuovamente controbattere in merito all’accaduto, ai microfoni di TMW: “Ho letto la dichiarazione di Gagliardini e mi dispiace se si è sentito ingiustamente accusato. Ho detto in maniera chiara che non ho visto l’episodio incriminato in prima persona ma che mi era stato riportato da più parti che a calciare quel pallone in campo dalla panchina dell’Inter fosse stato lui. Scagionarlo e rendergli giustizia è molto semplice: chi lo ha fatto o chi dalla panchina ha visto o lui stesso, dica come sono andati i fatti. Una maniera semplice che serva anche a contrastare la cattiva abitudine di tirare il sasso e nascondere la mano”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-5345498 - 4 mesi fa

    Frosinone docet! W il calcio italiano!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy