Cremonese-Empoli, Dionisi: “Tour de force post Covid, abbiamo un obiettivo. Chievo? Noi parte lesa”

La conferenza stampa pre-gara del tecnico dell’Empoli, Alessio DIonisi

Empoli

Le parole del tecnico dell’Empoli.

Empoli

Domani sarà la volta del recupero della trentunesima giornata di campionato di Serie B tra Cremonese ed Empoli, match precedentemente rinviato a causa del focolaio da Covid-19 che aveva colpito la squadra toscana. Della partita, in programma domani alle ore 16.00 allo stadio Giovanni Zini di Cremona, ha parlato il tecnico della capolista, Alessio Dionisi, nel corso della consueta conferenza stampa pre-gara.

“Sapevamo del tour de force, ma lo hanno tutte, e tra i ragazzi chi ha giocato sta bene: normale che chi aveva meno allenamenti sulle gambe ha sentito di più la partita, ma sappiamo che da ora in avanti dobbiamo andare contro la fatica, lo faremo sempre. Non conta solo quello che abbiamo, ma anche quello che vogliamo dimostrare. Turn over? Normale se ne parli per gare ravvicinate, ma io non ho mai voluto usare questo termine, io valuto di volta in volta chi sta bene più mentalmente che fisicamente, tanto sul lato fisico più o meno ci siamo. L’obiettivo è essere squadra e ottenere il massimo”, sono state le sue parole.

SULLA GARA –  “La Cremonese ha valori importanti, ha compattezza e si esprime bene, crea molto, il mister è riuscito a dare risalto ai singoli valori per compattarli. Sono in salute, ma lo siamo anche noi, sarà una gara difficile per ambo le squadre, senza risultati scontati. Ogni gara è un ostacolo in più da superare, le attenzioni su di noi sono cambiati, ma noi vogliamo continuare a fare quello che stiamo facendo: loro faranno di tutto per batterci, hanno le loro armi, ma noi abbiamo le nostre”.

IL CAMPIONATO – “Abbiamo sempre lavorato per cercare di andare sull’errore, non dobbiamo subire i momenti ma affrontarli e aggredirli per superare certi momenti. Realmente però siamo andati sempre oltre, fermo restando che le gare da ora in avanti possono anche avere un valore diverso, ma dobbiamo solo guardare di gara in gara, consapevoli che qualche difficoltà in più arriverà: ma di queste dovremmo fregarcene. Se la gara contro il Chievo potrebbe influenzare la stagione? Io spero solo non vada a incidere sul corso del campionato, ci sentiamo parte lesa perché non potevamo giocare, la Lega di B e il Tribunale troveranno la data più opportuna per giocarla”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy