Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

CALCIO ED ECONOMIA

Nike, dal Psg la rivoluzione delle maglie: kit sostenibili per un biennio. L’Inter…

Nike
Al vaglio della Nike, noto brand di abbigliamento sportivo statunitense, la proposta ai club prtaner di mantenere la stessa divisa da gioco per due stagioni. Tra questi Inter, Barcellona, PSG, Liverpool, Totteham e Chelsea

Mediagol ⚽️

Ecosostenibilità e economia sono tra i temi che ad oggi impattano sul mondo dello sport e più specificatamente sul calcio. La scelta dei materiali da utilizzare per la realizzazione dell'abbigliamento sportivo ed i costi di produzione sono criteri fondamentali nel processo produttivo dei brand più noti su scala mondiale.

Tra questi, il colosso statunitense Nike, che starebbe vagliando una vera e propria rivoluzione. Secondo quanto riportato dalla stampa francese, la prestigiosa azienda di indumenti, calzature, materiale tecnico ed equipaggiamento sportivo starebbe pensando di proporre al PSG di mantenere lo stesso nuovo kit da gara per due stagioni consecutive già a partire dalla prossima stagione agonistica

Come riporta il quotidiano online Calcio e Finanza, la proposta partirebbe dal club parigino, ma potrebbe essere estesa anche ad altri club con cui Nike vanta una partnership commerciale. Tra i partner più importanti a livello europeo l'Inter (in Serie A) che con la Nike ha un contratto fino al 2024. Diverse le società più rappresentative nel panorama calcistico internazionale con le quali la casa dello "Swoosh ha rapporti commerciali attualmente in essere: il Barcellona in LigaLiverpoolTotteham e Chelsea in Premier League.

Nel massimo campionato inglese la soluzione della continuità sarà già adottata dal Brentford, che nella prossima stagione agonistica di Premier League si presenterà ai nastri di partenza con le divise da gioco del campionato 2021-2022. Lo scorso novembre, il club inglese ha infatti annunciato che non avrebbe optato per un nuovo kit per il campionato 2022-2023, con l’obiettivo di limitare le spese dei tifosi e ridurre l’impatto ambientale di questa operazione.

In Inghilterra anche il Forest Green Rovers, club della League One, considerato tra i più ecologisti al mondo, sembra aver trovato la soluzione migliore per raggiungere l'optimum in termini di sostenibilità ambientale. The Green hanno deciso di far realizzare la loro maglia da gioco con diversi materiali da riciclo, tra cui anche bottiglie di plastica. Questa tecnologia è stata sviluppata da PlayerLayer, il fornitore ufficiale di materiale tecnico proprio della terza serie calcistica inglese.

Secondo il noto quotidiano francese L’Équipe, l’industria tessile è responsabile del 2% delle emissioni globali di gas serra. Ridurre la produzione delle divise da gioco ridurrebbe in questo modo le emissioni, generando non pochi benefici per natura e ambiente.