Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

l'intervista

Guerra Ucraina, Kovalenko: “La mia famiglia lì, vivo nel terrore. Difficile dormire”

LA SPEZIA, ITALY - FEBRUARY 27: Viktor Kovalenko of Spezia Calcio wear the shirt with the message" STOP WAR NOW "during the warm-up before the Serie A match between Spezia Calcio and AS Roma at Stadio Alberto Picco on February 27, 2022 in La Spezia, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Le parole del centrocampista dello Spezia Viktor Kovalenko, sulla drammatica situazione vissuta in Ucraina dopo l'invasione russa

Mediagol ⚽️

Continuano senza sosta gli attacchi dell'esercito russo sul fronte ucraino, con il numero delle vittime tra i civili che quotidianamente diventa sempre più consistente. Interpellato sulla drammatica situazione vissuta, il centrocampista dello Spezia Viktor Kovalenko, ha parlato ai microfoni de "La Gazzetta dello Sport".

"Adesso sarebbe impossibile: troppo pericoloso. In quella zona, se vedono passare una macchina, i russi sparano: non importa se ci sono civili, donne o bambini. Per uscire da Kherson bisogna superare tre posti di blocco. Ma c’è anche un altro aspetto da considerare. I miei genitori non accetterebbero mai di partire. E questo vale per tanti ucraini. Se abbandoni la tua casa, sei sicuro che al ritorno non troverai nulla: i russi entrano e prendono tutto. Tu cosa faresti? La scelta è facile: resti lì, difendi non solo la tua casa, ma la tua vita. Mio padre ha un fucile. Spera di non doverlo usare, ma nel caso difenderebbe se stesso e la sua famiglia. Sono preoccupatissimo, per provare a dormire almeno qualche ora prendo i prodotti che mi ha suggerito il medico dello Spezia. Ma è davvero complicato". 

tutte le notizie di