Cosenza, Bittante: “Noi la mina vagante di Palermo e Lecce. Ecco cosa serve per battere i rosanero”

Il terzino del Cosenza, Luca Bittante, suona la carica in vista della gara casalinga contro il Palermo

Dopo due settimane di sosta il Palermo è pronto a scendere in campo.

Sabato 30 marzo alle ore 15:00 il Cosenza ospiterà i rosanero allo stadio stadio “San Vito-Gigi Marulla”, per la gara valida per la 30esima giornata del campionato di Serie B: l’obiettivo degli uomini di Roberto Stellone, è quello di portare a casa 3 punti d’oro per avvicinarsi sempre di più al Brescia capolista e prendere le distanze dal Lecce, terzo a -1 dalla formazione siciliana.

Ma i biancoscudati, reduci dal pareggio contro il Pescara, vanno alla ricerca di un altro risultato utile consecutivo, e caricare la squadra di mister Piero Braglia, ci ha pensato il terzino destro classe ’93, Luca Bittante, intervenuto – in qualità di ospite – ai microfoni della trasmissione «Lupi si Nasce»: “Non bisognerà commettere errori come fatto nel secondo tempo contro il Brescia, finito il primo tempo pensavamo che la partita fosse nostra. L’episodio del gol loro ha riacceso la partita, poi nell’ultima mezz’ora abbiamo fatto alcuni errori e abbiamo pagato con la sconfitta. Contro il Palermo sarà un dovere prestare attenzione e giocare a grande ritmo”.

“Quando giochiamo con la difesa a tre mi sento meglio – ha proseguito -, ma mi sono abituato a scendere in campo indipendentemente dal modulo. Mi piacerebbe giocare in fase offensiva, ho buone doti tecniche”.

Un parere sul campionato cadetto: “Brescia, Palermo, Verona e Lecce sono le mie favorite per la Serie A ma tutto dipende dagli scontri diretti. Nelle prossime due gare saremo noi la mina vagante di Palermo e Lecce. Per la A tifo per il Brescia, sta facendo un campionato straordinario e merita la promozione – ha concluso Bittante -“.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy