Coronavirus, Ricciardi: “Ipotesi lockdown generalizzato? Rispondo così. Il vaccino…”

Le dichiarazioni rilasciate dal consulente del ministro della Salute

“L’ipotesi di un lockdown generalizzato non è ancora scongiurata”.

Parola di Walter Ricciardi. Il consulente del ministro della Salute Roberto Speranza e docente di Igiene all’università Cattolica, intervenuto ai microfoni di Sky Tg24, è tornato a parlare dell’ipotesi di un lockdown generalizzato in Italia, che l’ultimo Dpcm firmato dal premier Giuseppe Conte ha per il momento scongiurato. Ma non solo; Ricciardi si è espresso anche sul vaccino anti Covid.

“Stiamo lavorando al piano per la distribuzione del vaccino anti Covid, c’è una squadra coordinata dal professor Rezza che sta studiano il piano più adeguato alla nostra realtà”, sono state le sue parole. In merito alla discrepanza dei dati in merito al tasso di positività tra le regioni, Ricciardi ha aggiunto: “Non è che non funziona il sistema, non funziona l’alimentazione del sistema. In epidemiologia c’è un detto che dice ‘rubbish in, rubbish out’, cioè ‘immondizia metti dentro, immondizia esce fuori’. Se i dati sono falsati è chiaro che alla fine prendi delle decisioni sbagliate”.

“La responsabilità importante in questo momento è che le Regioni alimentino il sistema con dati esatti. Il sistema è migliorabile, magari in questa fase invece di avere ventuno indicatori se ne potrebbero avere quattro o cinque monitorati giornalmente invece che settimanalmente, però non è il sistema ma è l’alimentazione dei dati, quindi c’è un obbligo morale ma anche tecnico da parte delle Regioni a dare dati tempestivi e di grande qualità. Non c’è malafede da parte delle Regioni, non ci voglio neanche pensare, anche perchè sarebbe un reato gravissimo. Credo che invece dipenda dall’inadeguatezza di alcuni organici e dal fatto che tante Regioni, non tutte, non si sono preparate a tutelare il monitoraggio”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy