Coronavirus: morto Stefano D’Orazio, storico batterista dei Pooh. Il cordoglio di Tony di Piazza

È morto Stefano D’Orazio, batterista dei Pooh: il messaggio di Di Piazza

È morto a 72 anni Stefano D’Orazio, batterista dei Pooh.

La notizia, è stata annunciata ieri sera su Twitter dall’amico Bobo Craxi, e successivamente confermata da Roby Facchinetti su Facebook. Il noto musicista italiano, che ha combattuto a lungo con una brutta malattia aggravata poi dal Coronavirus, era ricoverato da una settimana: ieri pomeriggio, dopo giorni di paura, sembrava che la situazione stesse migliorando poi, in serata, la terribile notizia.

Tanti i messaggi di cordoglio arrivati alla famiglia e agli amici più intimi di Stefano D’Orazio, tra questi anche quello dell’ormai ex vice presidente del Palermo, Tony Di Piazza, che sul proprio account ‘Facebook’, si è unito al dolore e al dispiacere per questa enorme perdita: “Che triste notizia. Se ne va’ un membro del più grande gruppo musicale della musica Italiana I POOH. Ho avuto il piacere e onore di conoscerlo. Grazie Per il tuo immenso contributo alla musica italiana. Buon viaggio e R.I.P. STEFANO !!”, si legge.

Di seguito, il post in questione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy