Frosinone-Chievo, Valigi: “Salvezza? Sapevamo che era complicato. Pellissier…”

Frosinone-Chievo, Valigi: “Salvezza? Sapevamo che era complicato. Pellissier…”

Il vice tecnico dei gialloblù ha parlato al termine della sfida contro i ciociari

Termina in pareggio la sfida tra Frosinone Chievo.

L’ultima gara di Serie A si è aperta con la sfida tra i ciociari e i gialloblù, che si sono affrontati tra le mura dello stadio Benito Stirpe per l’ultima volta prima di retrocedere ufficialmente in Serie B. I due club hanno dunque salutato la massima serie, e l’anno prossimo ripartiranno dal campionato cadetto con l’obiettivo di riconquistare immediatamente la promozione in massima serie.

Al termine del match (conclusosi con il risultato di 0 a 0) il vice tecnico dei clivensi, Claudio Valigi, è intervenuto in conferenza stampa rilasciando le seguenti dichiarazioni: “La squadra si è comportata bene, abbiamo sofferto solamente alla fine. Anche chi ha fatto l’esordio si è comportato bene e questo è l’importante. Il bilancio della nostra gestione è stata in parte positivo perché da quando siamo arrivati la squadra ha approcciato in maniera diversa alle gare e abbiamo ottenuto dei risultati positivi. Abbiamo riportato un po’ lo spirito che questa squadra ha sempre avuto ovvero uno spirito combattivo con dignità. Abbiamo sempre provato a salvarci ma ovviamente sapevamo che era complicato. Il percorso non era semplice. I giovani? È un percorso che abbiamo iniziato da qualche partita, serviva anche un po’ alla società per capire lo spessore dei ragazzi. Vignato è un giocatore che ha ottime possibilità di fare il suo percorso. L’emergenza di oggi ci ha permesso di vedere anche altri giovani che lo meritavano. Pellissier? Non siamo riusciti a farlo segnare, però ha fatto la solita gara con il solito spirito. Per lui è una grande soddisfazione essere stato applaudito anche qui da tutto lo stadio. Frosinone? Lo stadio testimonia il grande lavoro del presidente Stirpe. Frosinone rappresenta una grande realtà del calcio professionistico italiano per come è cresciuto in pochi anni. Lo stadio di proprietà da la dimensione di questa società e credo che questa società abbia i mezzi tecnici per affrontare il campionato di serie B di tutto rispetto“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy