Catania-Tacopina, oggi niente firme: punti del contratto ancora da chiarire. Le ultime

Le ultime in merito alla cessione delle quote del Catania Calcio

catania

Slitta la firma per la cessione del Catania Calcio.

La data di sabato 9 gennaio – ovvero oggi – per la firma del contratto preliminare d’acquisto del club non verrà rispettata. “La trattativa continua e resta l’ottimismo anche se ci sono da chiarire alcuni punti dell’atto da sottoscrivere”, scrive l’edizione odierna de ‘La Sicilia’. Nel dettaglio, l’avv. Salvo Arena – che assiste Joe Tacopina – ha chiesto di apportare alcune modifiche al contratto e di definire ulteriori dettagli. Ragion per cui, si è deciso di rinviare il tutto alla prossima settimana quando l’ex patron del Venezia tornerà in Sicilia. “Si è trattato solo di un rinvio, la trattativa si concluderà positivamente”. Lo ha ribadito il maggiore azionista della Sigi, Gaetano Nicolosi.

Tacopina: “Catania ha più potenziale rispetto a Bologna e Venezia. Il Palermo? Non so cos’è…”

“È stata una giornata intensa e proficua. Dopo sette ore e mezza di lavoro, svolto in armonia, abbiamo scartato la modalità di sottoscrizione telematica dell’accordo. Joe Tacopina, costantemente informato, ha appena comunicato di volere apporre la firma in presenza e vivere con noi una giornata epocale. Il contratto preliminare verrà firmato, pertanto, sabato 16 gennaio a Torre del Grifo e l’indomani saremo tutti allo stadio in occasione di Catania-Foggia. Nel frattempo avremo ulteriori risposte dai creditori istituzionali che ci consentiranno una più fluida definizione dell’accordo. Tutto quanto sopra per l’esclusivo bene del Calcio Catania! Senza alcuna fretta ma senza un minimo di sosta”, ha, invece, scritto l’avvocato Giovanni Ferrù, presidente della Sigi.

Seguiranno aggiornamenti…

Crivello e l’addio di Di Piazza: “Per noi nulla è cambiato. Tacopina ci sbeffeggia? Il Catania e quell’azione irregolare…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy