Kakà: “La Cina? Sto decidendo se continuare a giocare. Incredibili i Mondiali senza Italia ”

Kakà: “La Cina? Sto decidendo se continuare a giocare. Incredibili i Mondiali senza Italia ”

L’ex fantasista del Milan Ricardo Kakà in un’intervista ad una testata cinese, dichiara di aver ricevuto un’offerta da parte del Guizhou Hengfeng.

Per Ricardo Kakà potrebbe non essere ancora arrivato il momento di appendere le scarpette al chiodo, ad attenderlo sul campo ci sarebbe un club in Cina.

In un’intervista al porale cinese Tencent Sport l’ex fantasista del Milan, che ha da pochi mesi lasciato gli Stati Uniti, al termine dell’avventura con l’Orlando City, ha rivelato che il suo futuro potrebbe essere in un club che milita nella Chinese Super League, il Guizhou Hengfeng di Gregorio Manzano: “È terminato il mio contratto con l’Orlando City dopo tre anni, per me è stata un’esperienza meravigliosa giocare lì, negli Stati Uniti, vedere come è il campionato e vivere in un paese dove il calcio non è lo sport più popolare. Ma è stata un’avventura fenomenale. Adesso mi sono concesso un mese per pensare, non volevo prendere questa decisione durante la stagione perché ci sono troppi pensieri, se va bene una partita è una cosa, se va male un’altra. Quindi volevo prendere la decisione con molta calma, entro la fine di dicembre prenderò la decisione. Giocare in Cina? Si sta parlando molto di questo, sono stato a Milano con il presidente di un club cinese. Sto parlando con mio papà, però per adesso abbiamo solo valutato le possibilità. Prima di prendere accordi con il club devo decidere personalmente se giocare ancora o no.
Secondo la testata sudamericana UOL il giocatore avrebbe già deciso di rifiutare l’offerta della società cinese e starebbe valutando il ritiro, nella speranza di ottenere un posto dietro la scrivania di qualche club.

Alcune voci, al termine dell’avventura con l’Orlando City, avevano avvicinato Kakà alla dirigenza del Milan, club che nel 2003 lo portò in Italia e che per sei stagioni gli fece calcare i campi della Serie A conquistando in veste rossonera uni scudetto ed una Champions League: “Il Milan? Non mi piace parlare di un progetto durante la stagione, vediamo alla fine. Hanno investito molto nel club, alcune decisioni per influire hanno bisogno di tempo e ora vedremo come finirà la stagione.

A proposito del Mondiale 2018 in Russia: “È incredibile che l’Italia non ci sarà. Quello che è successo al calcio italiano è triste però spero che l’Italia possa ripartire. Anche l’assenza degli Usa è una grande perdita perché la crescita del calcio statunitense è molto buona.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy