Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

ESCLUSIVA

Calciomercato Palermo: Aziz Toure lascia il Napoli e torna in rosanero. I dettagli

Calciomercato Palermo: Aziz Toure lascia il Napoli e torna in rosanero. I dettagli

Aziz Toure sta per rientrare a sorpresa dal prestito al Napoli in questa sessione di calciomercato: il classe 2002 torna a Palermo per mettersi a disposizione della formazione Primavera guidata da Stefano di Benedetto

Mediagol ⚽️️

La consacrazione a livello umano e calcistico nella Primavera del Palermo allora targata Antonello Capodicasa. Il salto di qualità con l'ingresso nel giro della prima squadra siciliana. L'infortunio al menisco che non gli ha permesso di presenziare nel ritiro estivo trascorso a San Gregorio Magno da Francesco De Rose e compagni. Il forte interessamento del Napoli e il passaggio in prestito oneroso dal club di Dario Mirri alla formazione Primavera della società partenopea. L'opportunità di allenarsi con i grandi campioni del Napoli di Luciano Spalletti ed un percorso che sembrava incanalato nella giusta direzione. Una splendida parabola ascendente nell'ambito di una parabola di crescita costante, seppur ancora allo stadio embrionale, quella tracciata dal talentuoso classe 2002, Aziz Toure Kader.

Il centrocampista ivoriano, nonostante le aspettative ed i buoni propositi, non è riuscito ad impattare in modo significativo con la nuova realtà. Complice una condizione fisica non particolarmente brillante, fortemente condizionata dal già citato infortunio, Aziz ha racimolato infatti un totale di 259' minuti con la Primavera del Napoli tra campionato e Coppa. L'esordio promettente in maglia azzurra contro la Sampdoria U19 pareva essere il preludio di una prima parte di stagione ben diversa per il gioiello di proprietà del club rosanero. Nicolò Frustalupi, tecnico della giovane formazione partenopea, ha subito avuto modo di apprezzare le qualità di Aziz66' minuti di pura garra e intensità, smistando palloni, schermando la difesa e affacciandosi minacciosamente dalle parti dell'area di rigore blucerchiata. Nel prosieguo dell'annata, il ragazzo ha collezionato soltanto spezzoni di match contro Juventus, Atalanta e Inter. Proprio l'espulsione rimediata nel giro di dieci minuti per doppia ammonizione è stata fortemente penalizzante per il classe 2002 che non più riuscito a trovare spazio nell'undici titolare partenopeo nella successiva fase della stagione calcistica.

Frustalupi suole schierare il proprio undici con un 3-5-2 a trazione tendenzialmente offensiva. In fase di non possesso i due esterni di centrocampo si abbassano sulla linea dei tre formando, di fatto, una retroguardia a cinque. Pressing intenso, copertura totale del campo e grande densità, transizioni veloci per sfruttare le qualità a campo aperto de componenti del roster offensivo partenopeo. Questa  la filosofia calcistica alla base del credo tattico di riferimento dell'ex vice di Walter Mazzarri.

Nonostante non sia riuscito a sbocciare in Primavera, ritagliandosi sollecitamente un ruolo da protagonista nell'undici titolare, l'ex calciatore del Palermo ha comunque destato l'attenzione di Luciano Spalletti e dello staff tecnico del Napoli. Diversi gli allenamenti svolti al fianco di LorenzoInsigne e compagni, con i senatori della compagine partenopea ben impressionati dalle potenzialità del duttile centrocampista e prodighi di consigli nei confronti del ragazzo. Aziz ha quindi potuto godere dell'opportunità di assimilare nozioni e scrutare i segreti di calciatori di assoluto livello su scala internazionale, ricevendo al contempo le cure della stessa équipe medica della prima squadra. Cure che hanno permesso ad Aziz di superare di slancio i postumi dell'infortunio e ritrovare la condizione fisica ideale.

Secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva dalla redazione di Mediagol.it, il calciatore avrebbe già in tempi non sospetti contemplato l'ipotesi di lasciare anzitempo il Napoli per rientrare alla base. L'esiguo minutaggio fin qui concessogli e la voglia di giocare con maggiore continuità avrebbero indotto Toure a verificare se sussistessero effettivi margini di tornare a vestire la maglia rosanero già nel corso di questa sessione invernale di calciomercato. Preso atto della volontà manifestata dal calciatore, il club partenopeo si sarebbe reso disponibile a trovare una soluzione a stretto giro di posta per accontentare il classe 2002, che si è distinto positivamente non soltanto all'interno del rettangolo verde, facendosi apprezzare per le qualità umane e morali mostrate a più riprese in seno al gruppo. Dopo una trattativa tra le dirigenze dei due club protrattasi per un paio di settimane, le parti in causa hanno trovato il punto di convergenza. Il calciatore, una volta completato il relativo iter burocratico, rientrerà in questa sessione invernale dal prestito e tornerà al club di viale del Fante per mettersi a disposizione del tecnico della formazione Primavera rosanero, Stefano Di Benedetto. Aziz potrebbe già giungere nel capoluogo siciliano tra stasera e domani ed essere disponibile in occasione della prossima sfida che vedrà opposta l'under 19 rosanero  ai pari età del Bari nel campionato di Primavera 3. Aziz si era trasferito al Napoli con la formula del prestito oneroso senza alcun diritto o vincolo di riscatto in favore del club di De Laurentiis. Alla base dell'intesa raggiunta tra le due dirigenze della scorsa estate, vi era soltanto una sorta di prelazione nel caso in cui il Palermo avesse deciso di cedere il proprio gioiello a titolo definitivo.

 Foto sscnapoli