Calciomercato Juventus-CR7, Ambrosini: “Ronaldo? Un affare per tutti. Buffon al PSG…”

Calciomercato Juventus-CR7, Ambrosini: “Ronaldo? Un affare per tutti. Buffon al PSG…”

Massimo Ambrosini dice la sua sul possibile arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus. L’ex capitano del Milan commenta anche la partenza di Buffon

Cristiano Ronaldo alla Juventus, da diversi giorni non si parla di altro e non si contano le opinioni più o meno autorevoli, arrivate in merito a quello che sarebbe il trasferimento dell’estate.

Prova a dire la sua anche Massimo Ambrosini, storico capitano del Milan e quindi rivale di mille battaglie contro la formazione bianconera. L’ex centrocampista rossonero, divenuto nel frattempo stimato opinionista, nel corso della trasmissione Balalaika andata in onda ieri sera dopo la fine del quarto di finale mondiale tra i padroni di casa della Russia e la Croazia – vinta ai calci di rigore da quest’ultimo – ha ammesso che l’eventuale arrivo a Torino del fuoriclasse portoghese non può che essere un vantaggio non solo per la formazione allenata dal suo ex tecnico Massimiliano Allegri, ma in buona sostanza per tutto il calcio italiano.

Per il campionato italiano sarebbe un grandissimo investimento – dichiara Ambrosini – . In tutti gli altri Paesi si ricomincerà a guardare al campionato italiano, e questa cessione potrebbe essere anche un affare per il Real Madrid, che con quei soldi andrebbe a prendere un altro grande giocatore. Certo, verrebbe ceduto un giocatore e un ragazzo straordinario, ma bisognerebbe valutare anche gli stimoli con cui Cristiano rimarrebbe. Non voglio pensare che Florentino Perez, una volta ceduto Ronaldo, non abbia già in mano almeno un altro giocatore forte come lui e più giovane, se non due. Quindi questo sarebbe probabilmente un affare per tutti“.

Nel corso della trasmissione, Ambrosini ha parlato anche di Gigi Buffon. Il portierone carrarese ha lasciato la Juventus ed è diventato ufficialmente un nuovo giocatore al Paris Saint Germain. Il suo ex compagno di Nazionale la pensa così: “Ha un anno in meno di me e sta ancora giocando. Non ha fatto bene ad andare al Paris Saint Germain, ma benissimo. Se a 40 anni hai ancora voglia di giocare e trovi una squadra ambiziosa con tanti soldi a disposizione e con la quale dare l’assalto alla Champions, non vedo perchè non andare. Non è assolutamente un sacrificio, vai pur sempre a giocare a Parigi e al Paris Saint Germain, e non gli avranno di certo fatto un brutto contratto“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy