Serie A, Lecce-Cagliari 2-2: Calderoni all’ultimo respiro, i sardi sprecano il doppio vantaggio

Serie A, Lecce-Cagliari 2-2: Calderoni all’ultimo respiro, i sardi sprecano il doppio vantaggio

I salentini compiono un’autentica rimonta nella sfida contro i sardi che avevano raggiunto il doppio vantaggio con le reti di Joao Pedro e Nainngolan

Partita spettacolare quella disputata al “Via del Mare” tra Lecce e Cagliari.

Il risultati finale della sfida tra salentini e sardi dice 2-2. Un primo tempo di stampo rossoblu che si portano in vantaggio al 30′ con un calcio di rigore trasformato da Joao Pedro. Al 67′ la sfida si era messa sui binari giusti per la squadra di Rolando Maran che trova la rete del 2-0 con una conclusione dal limite dell’area di Nainggolan che non lascia scampo a Gabriel. I padroni di casa però non si arrendono e all’82’ rientrano in partita con un calcio di rigore realizzato da Gianluca Lapadula, al termine del tiro dal dischetto si scatena una rissa tra l’attaccante e il portiere Olsen che costringe l’arbitro a estrarre un doppio cartellino rosso. Il definitivo pareggio lo sigla l’uomo dei miracoli ossia Marco Calderoni che al 91′ gela il Cagliari con un mancino a fil di palo che si insacca alla sinistra di Rafael. Questo pareggio permette ai sardi di restare quarti in classifica con 25 punti al pari della Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy