Cagliari, Zola: “Piazzamento in classifica meritato, Maran bravissimo. Nainggolan…”

Cagliari, Zola: “Piazzamento in classifica meritato, Maran bravissimo. Nainggolan…”

Lo storico calciatore del Cagliari ha commentato il periodo che sta vivendo il club sardo, attualmente al terzo posto in classifica

L’elogio di Gianfranco Zola.

Dopo le prime dodici giornate di Serie A, la sorpresa più grande è senza dubbio il Cagliari di Rolando Maran, che con ottime prestazione si ritrova, contro ogni pronostico, al terzo posto in classifica al pari della Lazio, dietro solo a JuventusInter e davanti a squadre molto più blasonate come la Roma e il Napoli.

VIDEO Cagliari, Maran può sognare: numeri da Champions League. E Nainggolan…

Il club sardo ha così nettamente meritato i complimenti di una storica bandiera del club, Gianfranco Zola, considerato uno dei calciatori più forti nella storia del calcio italiano, che ha concluso la sua carriera proprio in Sardegna. Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, il tre volte candidato al Pallone d’Oro ha elogiato il momento d’oro del Cagliari, parlando anche il lavoro di Maran: “I rossoblù stanno facendo benissimo e meritano ampiamente la posizione di classifica che hanno in questo momento. Segna tanti gol, la qualità del gioco è molto migliorata nel tempo, merito di un allenatore come Maran che è molto bravo ad organizzare la squadra e dargli un’identità precisa e solidità, anche dal punto di vista del gioco“.

Cagliari-Fiorentina, Pisacane: “Settimana perfetta. Contenti di aver regalato ai tifosi la vittoria. Il gol? Lo dedico ad Astori”

L’ultima vittoria è arrivata in casa contro la Fiorentina, e il protagonista assoluto è stato Radja Nainggolan che ha realizzato una bellissima rete e fornito tre assist ai suoi compagni di squadra. Il Ninja sembra essere ritornato il campione di qualche stagione fa, e sembra aver superato il periodo oscuro vissuto con la maglia dell’Inter “Nainggolan ha aggiunto personalità e carisma, ma stanno crescendo anche altri giocatori, come Joao Pedro. Sono stati bravi perché, nonostante le assenze di giocatori importanti come Cragno, Pavoletti e altri, sono riusciti a trarne forza e rimediare in tempo sul mercato“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy