Cagliari, il ds Carli: “Viviamo serenamente il terzo posto. Maran? Ho paura che…”

Cagliari, il ds Carli: “Viviamo serenamente il terzo posto. Maran? Ho paura che…”

Il ds del Cagliari, Marcello Carli, ha parlato del momento che sta vivendo il club sardo, domani impegnato nella sfida in casa del Lecce

Cagliari

Il Cagliari continua a sognare.

I sardi sono senza alcun dubbio la più grande sorpresa delle prime dodici giornate di Serie A, dal momento che grazie a tante grandi prestazioni e risultati sorprendentemente positivi si ritrovano momentaneamente al terzo posto in classifica, al pari della Lazio.

Durante la sosta per le qualificazioni agli Europei del 2020, Rolando Maran ha avuto modo di lavorare con calma insieme ai suoi giocatori, per preparare nel migliore dei modi la sfida in casa del Lecce di domenica sera: l’obiettivo di Radja Nainggolan e compagni sarà sicuramente quello di conquistare i tre punti in modo da prolungare il sogno che stanno vivendo i tifosi rossoblù.

Alla vigilia del match il ds del Cagliari, Marcello Carli, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, manifestando il suo entusiasmo per i risultati ottenuti fino a questo momento e commentando il periodo pazzesco che sta vivendo la sua squadra. Queste le sue dichiarazioni: “Terzo posto? Dobbiamo viverla serenamente, senza troppi discorsi. I punti che abbiamo ce li siamo tutti meritati. Se fai questo lavoro devi accettare di vivere con le pressioni. Ne abbiamo avute più lo scorso anno durante il momento più difficile della stagione, ma sono stati bravi i ragazzi ed il mister a compattarsi per andare avanti. Abbiamo un grande gruppo, nel quale anche chi gioca poco si allena al meglio, mantenendo alta la qualità degli allenamenti“.

Grande merito del successo del club sardo è sicuramente il grande lavoro svolto da Rolando Maran, che ha il merito di aver rivitalizzato giocatori rimasti nell’ombra come Nainggolan, Rog e il Cholito Simeone: “Maran? Dell’allenatore parlo mal volentieri, ho paura che me lo portino via. La sua qualità si è vista già lo scorso anno, quando ha tirato fuori il massimo nel momento complicato. Gli allenatori bravi risolvono i problemi e lui sa farlo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy