Brescia, Gastaldello: “Caso Palermo? Ecco cosa fa la differenza. Noi abbiamo stupito tutti”

Brescia, Gastaldello: “Caso Palermo? Ecco cosa fa la differenza. Noi abbiamo stupito tutti”

Le dichiarazioni rilasciate dal difensore del Brescia: “La nostra è una vittoria di gruppo, che nessuno avrebbe immaginato”

Gastaldello

“C’è tanta soddisfazione, anche perché l’anno scorso ci siamo salvati all’ultimo”.

Parola di Daniele Gastaldello. Diversi sono stati i temi trattati dal difensore del Brescia, che ha tracciato un bilancio della stagione appena conclusa. Il classe ’83 lunedì sera ha conquistato il Premio Gentleman per la Serie B dopo la promozione nella massima serie conquistata con le Rondinelle.

“Quest’anno volevamo provare a far bene e invece abbiamo stupito tutti arrivando addirittura primi in classifica. È una grande soddisfazione. La nostra è una vittoria di gruppo, che nessuno avrebbe immaginato. E anche per questo ancora più bella. Io spesso seduto in panchina? Vero, mai fatto tante panchine; eppure ne sono uscito arricchito da questa stagione. A una certa età uno deve essere bravo a capire le situazioni e a calarcisi al meglio: spero di essere stato un esempio per i miei compagni”, sono state le sue parole.

Ma non solo; perché Gastaldello ha detto la sua anche sul caos scoppiato in Serie B e sul momento del Palermo Calcio, in attesa del secondo grado di giudizio in seguito alla sentenza del Tribunale Federale Nazionale della Figc che ne ha decretato la retrocessione in Serie C per presunti illeciti amministrativi. “Dispiace molto, noi abbiamo una società e un presidente serio e ambizioso. E questo fa la differenza”, ha proseguito.

“La Serie A è competitiva, servirà molto di più di quanto fatto fino ad oggi per salvarci. Siamo stati bravi a fare sembrare tutto facile anche se di facile non c’è stato niente. Tonali? Che Cellino lo terrà ne sono straconvinto, ha esperienza e saprà gestire al meglio la situazione. Sandro ha dimostrato di essere un grande giocatore, ma ha ancora 20 anni e per questo può crescere e rovinarsi allo stesso tempo. Perciò serve equilibrio. Io ho giocato con Barzagli? Una vera fortuna. È stato insieme a Chiellini il difensore italiano più forte degli ultimi tempi. Il mio futuro? Ci sarà tempo di parlare col presidente, abbiamo un ottimo rapporto. Io sono aperto a tutti e sono molto sereno, accetterò quello che mi verrà detto, l’importante per me è che ci sia sempre la chiarezza”, ha concluso Gastaldello.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy