Napoli-Bologna, Inzaghi: “Avversari forti, ma cercheremo di raccogliere punti. Ancelotti…”

Le parole del tecnico del Bologna Filippo Inzaghi alla vigilia della sfida contro il Napoli

roma benevento

Filippo Inzaghi presenta la sfida, in programma domani alle 18.00, contro il Napoli.

Il tecnico del Bologna, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della diciannovesima giornata del campionato di Serie A, ha parlato del momento che i rossoblù, terzultimi in classifica, stanno vivendo:
Non torno mai indietro. Ho dato il massimo ma non è stato sufficiente per avere qualche punto in più. Lavorerò di più. Ora tutti cercano un colpevole ma non voglio cadere in questo tranello. Tutti abbiamo responsabilità, tutti noi dobbiamo dare di più. La classifica è corta e anche per questo sono fiducioso. La squadra ci crede e in campo dà tutto. Domani spero in una risposta positiva. La squadra nelle ultime 3 partite ha dato buone risposte. Contro la Lazio più di quello che abbiamo fatto non potevamo fare. Potevamo essere più cinici, ma vedo una squadra che lotta. Questi ragazzi danno tutto quello che hanno e domani sono sicuro che daranno ancora di più, io non ho mai pensato di mollare. Serve una scintilla e questa può accadere in ogni partita. Ho un ottimo rapporto con la società. Non abbiamo fatto bene ma sono convinto che possiamo riprenderci presto. Siamo in perfetta sintonia. Mi interessa non quello che viene scritto, ma ciò che mi viene detto. Tutti siamo convinti che possiamo uscire presto da questa situazione. Errori nel mercato estivo? Sarebbe troppo facile dirlo ora. La cosa più giusta è rimboccarsi le maniche e lavorare. Sono convinto di salvare il Bologna e ribadisco: a maggio il Bologna sarà salvo”.

La squadra domani affronterà gli azzurri di Carlo Ancelotti, secondi in classifica a quota 41 punti ma reduci dalla sconfitta contro l’Inter:
Il Napoli è molto forte però come in tutte le partite dobbiamo cercare di portare via punti. Le ultime 2 avversarie al San Paolo hanno giocato a viso aperto e possiamo farlo anche noi, nel calcio non si parte mai battuti. Possiamo fare una grande gara sperando che gli episodi siano dalla nostra. Con Ancelotti abbiamo un rapporto straordinario. Da lui c’è solo da imparare. Le sue parole non sono mai dette a caso. Sarà strano affrontarlo dalla panchina. Sono contento di quello che sta facendo a Napoli, anche se spero di dargli un dispiacere dopo tutti i piaceri che gli ho fatto. Spiace molto per quello che è accaduto a San Siro perché vorremmo parlare solo di calcio. Mi rifaccio alle parole di Ancelotti che è persona di grande spessore. Non so cosa si possa fare ma sicuramente è ora di finirla. La non sospensione del campionato? Se hanno deciso così lo accettiamo”.

Infine, a proposito di coloro che scenderanno in campo:
Se pensassimo alle assenze che ha il Napoli faremmo un errore. Hanno sostituti all’altezza. Dobbiamo guardare in casa nostra. Contro le grandi squadre non siamo mai mancati completamente ma bisogna stare attenti ai dettagli. Siamo in grado di fare una grande partita. Valuterò se fare turnover, ma sono tutti a disposizione. Domani giocheranno i migliori, compreso Palacio. Dalla Coppa Italia Santander non ha più la solita brillantezza, ma fai fatica a lasciarlo fuori. Oggi non ho ancora deciso nulla perché ho tanti dubbi, tanti punti interrogativi. Orsolini può giocare seconda punta, ma in quel ruolo ho altri giocatori più adatti al nostro modo di giocare. Okwonkwo? Non ha fatto male con la Lazio, ai ragazzi come lui bisogna dare una mano”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. sam7002 - 2 anni fa

    per la societá e tifosi la vedo dura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy