Napoli-Bologna, Ancelotti: “Stiamo soffrendo tutti, risolveremo il problema insieme”

Napoli-Bologna, Ancelotti: “Stiamo soffrendo tutti, risolveremo il problema insieme”

Le parole del tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, in merito alla sconfitta subita contro il Bologna

Sconfitta pesantissima per il Napoli.

In occasione della quattordicesima giornata di Serie A è andata in scena la sfida tra il Napoli e i rossoblù, che si sono affrontati sul campo dello stadio San Paolo. I padroni di casa erano passati in vantaggio con la rete di Fernando Llorente, ma gli ospiti hanno ribaltato il risultato con i gol di Skov Olsen e Nicola Sansone, salendo al dodicesimo posto in classifica.

Al termine del match il tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, rilasciando le seguenti dichiarazioni: “Non riusciamo a mantenere un livello di applicazione e continuità, soprattutto in campionato. Abbiamo fatto un primo tempo discreto, anche se niente di eccezionale. Non potevamo tenere ritmi per tutta la partita dopo lo sforzo di Liverpool. Il momento è delicato, tutti insieme dobbiamo fare le valutazioni per uscirne perché questo periodo è diventato troppo lungo. Prima ci poteva stare, ma ora è troppo lungo. In questi casi l’allenatore si prende la responsabilità, ma domani voglio confrontarmi con la squadra per capire cos’è che non va per far terminare questo momento che sembrava finito dopo Liverpool e invece non è stato così. Fiducia? Sì, sia della squadra che della società. Ma le cose non vanno bene e bisogna trovare dei rimedi. Devo trovarli io. Se i giocatori mi aiutano bene, altrimenti faccio da solo. Non dobbiamo divagare troppo. E’ un problema tecnico e tattico. La squadra non ha trovato continuità. Come fare? Magari con un assetto più preciso, più compatto, più ordinato, come a Liverpool. Da qualche parte dobbiamo andare. Oggi mancava la riconquista immediata, non sempre siamo riusciti a fare una transizione quando abbiamo perso la palla. Eravamo troppo aperti, poco compatti. La costruzione è sempre arruffata, siamo meno fluidi, meno efficaci. Ci sono tante cose che si possono migliorare e che abbiamo perso. Poi dopo ci si mette dell’altro. Quando c’è l’aspetto caratteriale, questa squadra riesce a pareggiare anche con il Liverpool. Non è un problema di qualità, ma è un problema di stare sempre lì con la testa, come col Liverpool. Società? Noi ci confrontiamo tutti i giorni, ho un rapporto quotidiano con presidente e direttore sportivo. Siamo uniti, stiamo tutti soffrendo. Questo momento è delicato e vogliamo risolvere il più in fretta possibile. Insieme“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy