Genoa-Bologna 2-0, Mihajlovic: “Nel XXI secolo un campo così è una vergogna. Scelte sbagliate? Se Orsolini segna…”

Le dichiarazioni dell’allenatore del Bologna, Sinisa Mihajlovic, nel post gara

bologna

Mihajlovic

Il tecnico del Bologna, Sinisa Mihajlovic, ai microfoni di Sky, ha commentato la sconfitta per 2-0 rimediata nel match in programma alle 18.00 contro il Genoa, rinvigorito dalla cura Ballardini. Di seguito le dichiarazioni dell’allenatore dei “Felsinei”.

“Questo è un campo di patate, in Serie A nel ventunesimo secolo è una vergogna un campo del genere. Abbiamo cercato di fare la nostra partita, una squadra tecnica in un campo così perdi i tempi di gioco, chi deve rompere il gioco si trova più facilmente. Non so come abbiamo perso oggi, era impossibile perdere, ci prendiamo le nostre responsabilità e andiamo avanti. Non abbiamo meritato di perdere. Non possiamo dire nulla”.

E’ MANCATO IL GUIZZO GIUSTO – “Dopo il secondo gol siamo ripartiti però ci sono state situazioni andate così così, era difficile perché loro stavano tutti dietro. Ci voleva un’invenzione. Oggi purtroppo non l’abbiamo fatta e abbiamo perso. Abbiamo giocatori di qualità in avanti, bravi nell’uno contro e uno e nel tirare. Ci è mancato il tiro, dobbiamo tirare di più, specie contro chi sta dietro la linea della palla. Ci è mancato nel primo tempo attaccare la profondità, e nei cross nessuno li ha attaccati. Piccoli dettagli che poi paghi. Loro hanno fatto due tiri e due gol, non ricordo altri tiri. E’ una brutta sconfitta che non mi aspettavo: stiamo facendo tutto ed ero convinto di portarla a casa. Il campo ci ha penalizzati, non possiamo prendercela col campo anche se è una vergogna, neanche quando giocavo da ragazzino giocavo su campi così. E’ un campo da coltivare le pannocchie più che giocare a calcio”.

CERCASI ATTACCANTE – Un attaccante d’area di rigore? Bisogna parlarne con la società, non abbiamo un giocatore da doppia cifra. Per quello che creiamo se avessimo un realizzatore che concretizza sarebbe meglio. Se si riesce a prendere e se c’è qualcuno che ci piace, gratis, magari lo facciamo”.

PRODURRE E NON CONCRETIZZARE, OCCHIO ALLA CLASSIFICA – “Noi dobbiamo lottare per non retrocedere. Quando l’ho detto tre settimane fa mi prendevate per matto, noi non dobbiamo entrare in quella lotta là. Arriviamo il prima possibile a 40, sempre bastino, ma l’obiettivo è questo e se lo dico so il perché”.

SBAGLIATE LE SCELTE FINALI? – “Se avessi una punta da otto-nove gol non so se gli passerebbero la palla. I miei fanno ciò che devono fare, a volte sono le scelte sbagliate. L’occasione di Orsolini? Avesse fatto gol avrebbe fatto bene, non l’ha fatto ed è una scelta sbagliata”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy