Cagliari-Benevento, Di Francesco: “Serve maggiore attenzione. Espulsione di Nandez, calciomercato e Nainggolan. Ho la mia idea”

Le dichiarazioni dell’allenatore del Cagliari Eusebio Di Francesco

Cagliari-Benevento

Terza sconfitta consecutiva per il Cagliari di Eusebio Di Francesco.

Prosegue il momento no della formazione sarda che, nell’anticipo della 16′ giornata di Serie A, è stata sconfitta dal Benevento di Pippo Inzaghi in forma smagliante. A nulla è servito il gol dell’iniziale vantaggio di Joao Pedro e la carica del neo acquisto Radja Nainggolan, autore di un gran primo tempo.

Serie A, Cagliari-Benevento 1-2: a Di Francesco non basta il solito Joao Pedro, blitz esterno della banda Inzaghi. La classifica aggiornata

Il tecnico dei rossoblu, nel corso dell’intervista rilasciata ai microfoni di ‘Sky Sport‘ al termine del match, ha dichiarato quanto segue.

Eravamo partiti in maniera positiva, poi nel nostro momento migliore abbiamo subito un uno-due che ci ha messo ko come in un incontro di pugilato. Abbiamo provato a reagire, modificando anche qualcosa negli interpreti, ma non è andata nel verso giusto. Il secondo gol preso mi fa rabbia, bisogna avere più attenzione su un calcio piazzato a due, siamo stati ingenui. Il Benevento ha mostrato grande esperienza anche nel finale di gara giocando con intelligenza e furbizia. Nandez? Mi dispiace per l’espulsione di Nandez, non so cosa sia accaduto. È la seconda volta che rimaniamo in dieci, dobbiamo restare concentrati, è un momento che va un po’ così: dobbiamo lavorare sulla testa e dare continuità in questo sensoTutti devono avere maggiore attenzione e qualità. Abbiamo tanti assenti, tra tutti Godin, che possono dare una grande mano. Siamo in difficoltà psicologica e di risultati. A volte si pensa che le partite si vincano da sole, lavoriamo tutti i giorni per essere più squadra. Voglio dare una mentalità collettiva: oggi non abbiamo reagito alle difficoltà. Nei primi quaranta minuti si è creato tanto, ma poi ci siamo smarriti. Nainngolan? Radja è un grande acquisto, ha messo tanta voglia e ha dimostrato di essere già determinante. Nel primo tempo è stato brillante, nella ripresa gli ho cambiato posizione abbassandolo un po’, ma non ha ancora i novanta minuti. Non giocava da tanto, per me ha già fatto vedere molto”.

A tutto Nainggolan: “Conte mi ha ferito. Juventus? A vincere con i più forti non mi diverto”. E su Zaniolo…

Cagliari-Benevento

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy