Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

le dichiarazioni

Saraniti: “Con il Bari timorosi, atmosfera ha inciso. Ora rimbocchiamoci le maniche”

Saraniti: “Con il Bari timorosi, atmosfera ha inciso. Ora rimbocchiamoci le maniche”

Le parole dell'attaccante rossoblù, Andrea Saraniti, in vista del prossimo impegno della squadra contro il Picerno

Mediagol (gm) ⚽️

Successo del Bari nel Derby dei Due Mari contro il Taranto: 3-1 il punteggio a favore dei galletti nel match valevole per la 18a giornata del Girone C di Serie C. Un risultato analizzato dall'attaccante rossoblù, Andrea Saraniti, intervenuto del corso di Rossoblù 85 per soffermarsi sul percorso della squadra e sulla prossima sfida col Picerno.

"Siamo in linea con il percorso stabilito a inizio stagione con la società. Dobbiamo cercare di conquistare l'intera posta in palio col Picerno: siamo soddisfatti di quanto fatto finora ma possiamo crescere ancora. Col Bari, probabilmente, siamo stato un pò timorosi: tutta l'atmosfera può aver inciso. Il Bari è un avversario di tutto rispetto, sono come la Ternana dello scorso anno. Potevamo essere più attenti, come in ogni partita. Ci sono dinamiche, però, che non si possono prevedere: avendo dei giocatori in campo come Antenucci, Pucino, Mazzotti, queste sfide possono essere decise dalle giocate dei singoli. Adesso dobbiamo lavorare sugli errori commessi. Non ci stiamo fasciando la testa dopo questa sconfitta: ci dispiace per tutta la città, che sentiva tanto questa partita. Marsili, dopo il derby, era distrutto: ci tenevamo tutti a fare bella figura. Non ci siamo riusciti per tanti motivi. Adesso è giusto rimboccarsi le macchine e scendere in campo, col Picerno, per un solo obiettivo: vincere. Siamo fiduciosi: sarà un girone di ritorno diverso rispetto all'andata. Abbiamo sbagliato diverse partite e non andremo a fare diversi errori. Gli infortuni capitano, non hanno pesato: abbiamo dei ricambi. Ci sono state delle partite in cui io e Italeng abbiamo avuto dei problemi, ma la coperta non è corta. La società valuterà a gennaio cosa fare, insieme al mister che è un grandissimo stacanovista".

tutte le notizie di