Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

L'EX BARI

Bari, l’ex Rivas: “Atmosfera particolare al San Nicola, può essere l’anno della B”

Bari, l’ex Rivas: “Atmosfera particolare al San Nicola, può essere l’anno della B”

Le dichiarazioni dell'ex centrocampista del Bari sulle chance promozione della compagine di Mignani, capolista del girone C di Lega Pro

Mediagol (lf) ⚽️

Stagioni intense e significative, sul pano umano e professionale, quelle vissute da Emanuel Rivas con la maglia del Bari. L'ex calciatore argentino, classe 1983, ha disputato due stagioni in Serie A ed una nel torneo cadetto con il club pugliese, per poi vestire le maglie di Varese, Spezia, Hellas Verona e Livorno nel panorama calcistico italiano. Nel corso di un'intervista concessa a TuttoBari, l'ex centrocampista dei galletti si è soffermato sul connazionale Ruben Botta e sul momento attuale vissuto dalla compagine di Mignani, capolista nel girone C di Lega Pro.

"Botta? Ho visto del suo arrivo anche se devo dire che non lo conosco benissimo. Però ho notato una grande accoglienza nei suoi confronti, alla fine la piazza barese è sempre calorosa, esattamente come sono stati calorosi i tifosi allo stesso modo con me. Io ho giocato da altre parti, ma come a Bari al di fuori dell'Argentina non sono mai stato. Noi abbiamo bisogno della gente che canta tutta la partita, qui è una tradizione. L'altro giorno sono stato a vedere Independiente-Boca Juniors, c'era tutta un'atmosfera particolare sugli spalti. Per certi aspetti il San Nicola riesce a ricordare questo. Penso che il pubblico abbia bisogno di avvertire i giocatori vicini, ricordo che a Bari la gente veniva fuori dallo stadio per scambiare quattro chiacchiere, in centro ti fermavano. Per l'argentino questa è una cosa bella, è anche un riconoscimento sul piano personale. Le promozioni in B sfumate sul filo di lana per il Bari?È difficile capire cosa è mancato negli ultimi anni, tutto parte dalla società. Le cose non si fanno a caso, è fondamentale far funzionare tutto per bene perché il calciatore in quel caso lavora meglio. Negli anni passati si è sempre andati vicini ma si vedeva che mancava qualcosa, ora può essere l'anno buono".

 

tutte le notizie di