Paul Baccaglini: “Come nasce Integritas e da dove vengono i soldi per il Palermo. Sul calciomercato…”

Parla il nuovo presidente del Palermo Calcio: “Non dimentichiamo che, passione o no, il Palermo ha tifosi in tutto il mondo. Abbiamo un marchio potentissimo”.

Una giornata ricca di appuntamenti per Paul Baccaglini che, dopo aver tenuto la conferenza stampa di presentazione con Zamparini, ha trascorso il suo day-1 in rosanero visionando parte dell’allenamento sostenuto quest’oggi dalla squadra di Diego Lopez a Boccadifalco.

In serata un altro intervento radiofonico per l’ex Iena che già aveva parlato a ora di pranzo a Radio Uno durante Un Giorno da Pecora (qui l’intervista). “Integritas – inizia a spiega Baccagliniè un fondo nato da tre esperienze: la mia, come trader, e quella dei miei due soci, che vengono dalle banche. Da dove vengono i soldi? Ci sono clausole di confidenzialità”.

Il rappresentante di Integritas prosegue spiegando: “Ho costruito la mia carriera inizialmente da solo, con i miei fondi, perché prima devi sempre dimostrare con i tuoi soldi, poi pian piano gestendo anche quelli della mia famiglia sono arrivato dove sono arrivato, i soldi ci sono”.

“Credo – aggiunge Baccaglini A Radio Capitalche sia una grande occasione per esportare il marchio Made in Italy, spero che il calcio italiano possa far bene. Non dimentichiamo che, passione o no, il Palermo ha tifosi in tutto il mondo. Abbiamo un marchio potentissimo. Lo stadio – dice – è una priorità: abbiamo l’ottimismo e la voglia di farlo“.

Piccola pillola di calciomercato: “Vogliamo acquistare un giocatore solido che ci farà vincere tante partite importanti la prossima stagione, ma non l’abbiamo ancora individuato“. Stasera, infine, guarderà Napoli – Real Madrid, ottavo di ritorno di Champions League. “Vedrò Napoli-Real: è una grande occasione per marchio made in Italy, anche se nel mio cuore sono già proiettato a domenica, penso alla Roma”.

LEGGI ANCHE:

Cruciani su Baccaglini: “Ha il pene tatuato ma non importa. Qualche dubbio su di lui, cacci fuori i piccioli per il Palermo!”

Le Iene, Cristiano Pasca: “Io e il tatuaggio del Palermo sul cuore di Baccaglini, ecco com’è nata l’idea”

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto-Londra - 4 anni fa

    L’ho già scritto a tempo debito quando venne Cascio, l’ho riscritto pochi giorni fa: di costui così come di cascio sul web non c’è traccia. Società fittizie, parole e solo parole. E poi, permettetemi di far notare una cosa: ma se io compro il Palermo, permetto a Zamparini di parlare per me o di portarmi in giro come se fossi suo ospite nel momento in cui io pago per tutto ciò? Come minimo è lui che è ospite mio ed io non avrei bisogno della badante durante le interviste.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Giuseppe Mercanti - 4 anni fa

    È un suo uomo, ha trovato il metodo per far tornare la gente allo stadio e far tranquillizzare la piazza, presentando il nuovo presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mistero - 4 anni fa

    Dichiarazioni imbarazzanti, dove traspare superficialità e improvvisazione, non credo si possa stare tranquilli. Ancora nessuno ci ha spiegato per quale motivo ha rilevato il Palermo. Avrei preferito un azionarato popolare, appoggiato da alcuni imprenditori siciliani, ePresidente Miccoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Vedo poco rosa e tanto nero

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Stefano Ralli - 4 anni fa

    I palermitani sono creduloni ( altrimenti non si farebbero prendere in giro dalla politica come sempre ) e Zamparini se ne approfitta alla grande XD

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy