FOTO Paul Baccaglini all’Ars con il presidente Ardizzone e il vicepresidente Lupo

Il nuovo presidente del Palermo ha trascorso una mattinata a Palazzo dei Normanni: primo approccio con le istituzioni per la realizzazione di nuovo stadio e centro sportivo.

Presidente del Palermo da circa 48 ore, anche se il suo mandato va fatto partire dalla giornata di ieri, quella che lo stesso diretto interessato ha definito il day-1.

Paul Baccaglini ha il suo primo approccio con la realtà palermitana e, soprattutto, con le istituzioni locali. Uno degli obiettivi del suo fondo d’investimento (non pochi i nodi da sciogliere e i dubbi su cui far chiarezza, qui l’approfondimento) è quello di realizzare nel più breve tempo possibile il nuovo stadio (“il Barbera non presenta gli standard che vogliamo noi”) e il centro sportivo (probabile che si riapra il discorso con Carini e contrada Zucco dopo che era decaduta, il 24 agosto 2016, la variante urbanistica che permetteva alla società rosa di costruire lì la struttura).

Integritas Capital, la società “dormiente” aperta con 1000 sterline che comanderà il Palermo

Oggi Baccaglini ha incontrato a Palazzo dei Normanni il presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Giovanni Ardizzone, e il vicepresidente dell’Ars, Giuseppe Lupo.

Giovanni Ardizzone, Paul Baccaglini e Giuseppe Lupo
Giovanni Ardizzone, Paul Baccaglini e Giuseppe Lupo

Primi scambi di informazioni tra Ardizzone e l’ex Iena che, dunque, ha visionato Sala d’Ercole.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Aldo Chianchiano - 4 anni fa

    ????????????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Nunzio Carini - 4 anni fa

    …infatti nessuna pasienza di saper aspettare e poi giudicare! Pregiudizi solo pregiudizi anche dai personaggi della televisione sportiva!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Marco Placenti - 4 anni fa

    Io onestamente tutto questo astio verso Baccaglini non lo capisco e non lo condivido. Le idee che ha proposto in conferenza stampa sono intelligenti, fattibili, non atte a aizzare la folla e propone un modello per far crescere il marchio Palermo in tutto il mondo, data la sterminata quantità di siciliani sparsa per il pianeta.
    Ovviamente tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, ma almeno una canoa ramuccilla n’te manu! Poi vedremo se effettivamente si dimostrerà all’altezza, ma mi pare assurdo buttarlo già prima di vedere cosa sa fare.
    Se poi volete uno con esperienza, di 60 anni, con idee, progetti e prospettive uguali a quelle degli anni ’80, non lamentatevi di Zamparini.
    Personalmente Baccaglini è piaciuto per come ha parlato, quindi facesse quel che deve fare e dopodiché ne riparleremo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Stefano Ralli - 4 anni fa

    Parma 2.0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alfredo Lubelli - 4 anni fa

      Ti brucia ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Stefano Ralli - 4 anni fa

      Eh direi ! Purtroppo Zamparini approfitta dei tifosi creduloni. Per fortuna non siamo tutti così a Palermo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ok, però se non sarà così, non ti fare vedere più allo stadio (ovviamente scherzo ;))

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Benedetto Lo Sicco - 4 anni fa

      Meno male che ci sei tu Stefano!
      Ps: Giuseppe, ma magari!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Stefano Ralli - 4 anni fa

      Scommetto che state aspettando ancora i rinforzi del mercato di riparazione, vero ? O aspettate ancora il milione di posti di lavoro di Berlusconi ? Ma almeno leggetevi le dichiarazioni di Perinetti ed aprite gli occhi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. io stavo solo aspettando le dimissioni di MZ… tutto il resto si vedrà…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    7. Stefano Ralli - 4 anni fa

      Il punto è proprio questo e lo ha detto pure Perinetti. C è sempre Zamparini dietro !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    8. Non ne siamo certi… vedremo il prossimo anno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    9. se poi ci sarà MZ dietro e si farà lo stadio va bene lo stesso… tanto mica è eterno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    10. Giovanni Foti - 4 anni fa

      Ma perinetti Ku è u padre eterno? U nu capivu perinetti ha detto, ma ke deve sapere perinetti, a vero è il direttore sportivo del real Madrid, no del bayern, no aspe ‘ del Barcellona. Non è nessuno non passa e non conta, non capisco tutta questa fiducia in quello che dice, ma finiamola, non facciamo i soliti palermitani che diamo sentenze senza sapere nulla, facciamolo lavorare, se andrà male allora criticate, dal mio punto di vista farà bene, tanto peggio di come siamo non si può stare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy