Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

la scheda

Palermo, domenica il big match al “Barbera” contro l’Avellino: la scheda dei campani

Palermo, domenica il big match al “Barbera” contro l’Avellino: la scheda dei campani

Domenica 31 ottobre, il Palermo affronterà l'Avellino al "Barbera", nella gara valida per la dodicesima giornata del Girone C di Serie C

⚽️

Il Palermo di Giacomo Filippi si appresta ad affrontare la dodicesima giornata del Girone C di Serie C, dopo la prima vittoria in trasferta conquistata in rimonta contro la Vibonese, grazie alle reti di Giuseppe Fella ed Edoardo Soleri.

I rosanero saranno impegnati al "Renzo Barbera" contro l'Avellino. La squadra del tecnico Piero Braglia occupa attualmente il nono in classifica a quota sedici punti, frutto di tre vittorie, sette pareggi ed una sola sconfitta maturata contro il MonterosiTuscia. Gli ultimi precedenti tra i campani e il Palermo risalgono al Primo Turno Nazionale dei playoff di Serie C della scorsa stagione, in cui i Lupi hanno eliminato la compagine siciliana in virtù del miglior piazzamento in classifica, dopo le due gare di andata e ritorno, terminate con una vittoria per parte.

Promossa in C nell'annata 2018-19 dopo il fallimento e l'esclusione dal campionato di Serie B, la compagine biancoverde è approdata in Lega Pro dopo aver vinto il Girone G di Serie D, sotto la presidenza di Angelo D'Agostino.

Seconda miglior difesa del campionato dietro al Catanzaro, l'Avellino ha incassato nelle prime undici partite solamente sette reti. Di contro, sono solo undici i gol fatti, con la media esatta di una rete a partita. Tali numeri non fanno però della compagine irpina un avversario facile per i rosanero. Nel camaleontico 3-4-3 del tecnico nativo di Grosseto, sono diverse le soluzioni offensive che potrebbero mettere in difficoltà gli uomini di Giacomo Filippi. Retroguardia blindata con Forte tra i pali e tre centrali puri ed esperti, un centrocampo che fa tanto affidamento sulla spinta degli esterni, Tito e Rizzo, senza dimenticare la dinamicità di Aloi in mezzo. Ma è il reparto offensivo quello che garantisce più duttilità e su cui la dirigenza ha maggiormente investito durante la sessione estiva di calciomercato. Un mix di esperienza e giovani talenti.

Tra i nuovi arrivati merita sicuramente una menzione Luca Gagliano, attaccante classe 2000 scuola Cagliari, capocannoniera della squadra con tre gol realizzati, protagonista negli anni scorsi con la Primavera del club sardo, a segno anche in occasione dell'ultimo match contro la Paganese. Tanta qualità anche con Antonio Di Gaudio, esterno 32enne nativo di Palermo, con all'attivo 300 presenze tra Serie A e Serie B, condite da 32 gol e 24 assist, sondato a gennaio dalla dirigenza rosanero, ma poi accasatosi in estate alla corte del presidente D'Agostino. Oltre a Di Gaudio, un altro palermitano è approdato in biancoverde nel mese di agosto. Stiamo parlando di Vincenzo Plescia,

La sfida tra Palermo e Avellino sarà un banco di prova importante per la squadra di Filippi. Una vittoria potrebbe dare uno slancio non indifferente alla classifica ed al morale. Per l'occasione, il club di viale del Fante ha deciso di puntare sulla spinta del pubblico, lanciando la prima Giornata Rosanero, con promozioni e iniziative speciali rivolte ai tifosi, grazie anche all’allentamento delle misure sanitarie che consente un riempimento al 75% della capienza dello stadio "Barbera".