Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

la conferenza

Avellino, Braglia: “Bella gara, ma commesse ingenuità. Silvestri? Non sarebbe uscito”

Avellino, Braglia: “Bella gara, ma commesse ingenuità. Silvestri? Non sarebbe uscito”

Le dichiarazioni del tecnico dell'Avellino, Piero Braglia, a margine del pareggio maturato contro il Palermo

Mediagol (gm) ⚽️

Palermo e Avellino dividono la posta al culmine di un match intenso e ricco di colpi di scena. 1-1 il risultato della sfida andata in scena questo pomeriggio al "Barbera" e valido per la 12^ giornata di Serie A. A commentare il risultato al triplice fischio è il tecnico irpino, Piero Braglia, intervenuto in conferenza stampa nel post-gara.

I ragazzi hanno fatto una bella gara, c’è solo da fargli i complimenti. Abbiamo preso un gol avendo la palla, a volte ci complichiamo troppo la vita per certe ingenuità. Loro si chiudono e ripartono, noi siamo stati bravi a tenere gli equilibri e a non concedergli niente. È stata una bella gara, potevamo vincerla tranquillamente. Se giochiamo come facciamo ora, possiamo fare il campionato che tutti si aspettano. Io penso che quando ci sono tutti, questa è una squadra con qualità importanti. Qualcuno è però ancora sottotono, non si fida di dribblare l’avversario. Non li capisco a volte, a me se perdono palla al limite dell’area a me non frega niente. Io voglio che loro rischiano, come fanno Di Gaudio o Kanoute, deve farlo un po’ di più anche Micovschi. Ha gamba e caratteristiche diverse. Da lui non voglio il compitino, voglio quello che lui sa fare.”

Sul 4-2-3-1: “Ho sempre detto che quando ci sono tutti voglio giocare così, da una vita lo sto dicendo. Penso abbiamo le caratteristiche per interpretare questo modulo. Dobbiamo essere sempre umili, cattivi e dobbiamo lavorare. È una cosa che possiamo fare alla grande.

Sulle condizioni di Mastalli e Silvestri: “Mastalli ha avuto un leggero mal di stomaco e lo abbiamo levato. Silvestri non voleva uscire nemmeno se gli sparavano, poi ho alla fine ho dovuto levarlo altrimenti la perdevo. Aveva troppo dolore in certe situazioni. È stato come sempre un giocatore importante per noi. Bisogna solo fare i complimenti a tutti.”

 

 

tutte le notizie di