Atalanta, Zapata: “L’addio alla Sampdoria era inevitabile, non hanno fatto nulla per trattenermi”

Il centravanti nerazzurro torna a parlare del suo addio ai blucerchiati: “Era chiaro che fossi sul mercato, la dirigenza portava avanti varie trattative”

Duvan Zapata, trasferitosi all’Atalanta nell’ultima sessione di mercato, è pronto a vivere un’altra stagione da protagonista.

L’attaccante colombiano, che ha lasciato la Sampdoria dopo una sola stagione, si è trasferito a Bergamo sulla base di prestito biennale da 14 milioni di euro: presente nell’accordo anche il diritto di riscatto fissato a 12 milioni di euro.

Il classe ’91, intervenuto ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’, è tornato a parlare dei motivi che lo hanno spinto a lasciare il club di Ferrero: “L’addio era inevitabile, non hanno fatto nulla di particolare per trattenermi. Era chiaro che fossi sul mercato, la dirigenza portava avanti varie trattative. È arrivata qualche offerta dall’estero, in particolare dalla Cina, che però non ho mai preso in considerazione. Per fortuna Bergamo è stata la soluzione che ha soddisfatto tutti – ha concluso il centravanti nerazzurro –“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy