Atalanta-Udinese, Gasperini: “Nostra testa più libera rispetto agli avversari. Giusto alimentare ambizioni”

Le parole del tecnico dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, a margine del successo maturato contro l’Udinese

L’Atalanta cala il tris contro l’Udinese.

3-2: è questo il risultato della sfida tra Atalanta e Udinese, andata in scena questo pomeriggio al “Gewiss Stadium”. La Dea con una doppietta di Muriel e una rete di Zapata, prosegue senza sosta la propria corsa Champions in vista del rush finale di campionati. Un risultato analizzato al triplice fischio dal tecnico nerazzurro, Gian Piero Gasperini, intervenuto in conferenza stampa.

“Abbiamo dominato a lungo la partita, al di là dei due gol l’Udinese non ha creato molto. Sono stati in grado di riaprire due volte la gara, ci hanno sicuramente creato un po’ di apprensione. Ma nella globalità della gara il risultato è stato più in equilibrio di quello che si è visto in campo. Il momento? Lo dice la classifica, ma anche gli scontri diretti: abbiamo fatto spesso bene, è giusto alimentare le nostre ambizioni. Quest’anno il campionato è diverso, nessuna big è rimasta attardata rispetto allo scorso anno. La classifica è cortissima, possiamo dire che abbiamo la testa un po’ più libera rispetto agli altri. Non dico che non abbiamo nulla da perdere, ma sicuramente siamo molto motivati per conquistare un traguardo del genere. La nostra fase difensiva può diventare un tema di forza nelle ultime dieci partite. Oggi abbiamo preso due gol, ma la fase difensiva è stata buona. Non ricordo situazioni pericolose dell’Udinese”. 

Chiosa finale su Muriel, Gosens e i nazionali: “Muriel ha avuto un problema fisico, un risentimento alla schiena. Non dovrebbe essere qualcosa di serio. Gosens? È stata una scelta tecnica, giocando a quattro ha avuto meno occasioni di allenarsi. La squadra ha fatto molto bene, soprattutto in fase offensiva. Nel finale si è vista un po’ di stanchezza, ma con i cambi siamo riusciti a tamponare”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy