Atalanta-Shakhtar Donetsk, Gasperini: “Domani può essere decisivo. Gomez da valutare, Muriel…”

Atalanta-Shakhtar Donetsk, Gasperini: “Domani può essere decisivo. Gomez da valutare, Muriel…”

Il tecnico dell’Atalanta ha parlato alla vigilia della sfida contro lo Shakhtar Donetsk, valido per la seconda giornata di Champions League

Tutto pronto per la sfida tra AtalantaShakhtar Donetsk.

Dopo la clamorosa sconfitta subita all’esordio contro la Dinamo Zagabria, la Dea scenderà sul campo dell’Atleti Azzuri d’Italia per affrontare il club ucraino alla ricerca dei primi tre punti in Champions League.

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara il tecnico dei nerazurri, Gian Piero Gasperini, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Più che decisiva in sé, può diventare decisiva per le prossime partite, sia per noi che per loro. Il risultato di Zagabria ci mette nelle condizioni di cercare a tutti i costi il risultato, ma sarebbe stato comunque così. I margini di errore con sei partite diventano davvero pochi. In questo genere di partita sono fondamentali tante cose, non solo l’intensità: attaccare bene, difendere bene, giocare con qualità. Ma non dimentichiamo che è una gara importante anche per loro, visto che alla prima hanno perso in casa. Turnover? Noi non siamo 11 titolari, ma almeno 16: non lo chiamo turnover, ma normale alternanza viste le partite ravvicinate. Gomez? Il Papu sarà da valutare domani, è uscito malconcio dalla sfida col Sassuolo (contusione al polpaccio, ndr). Muriel? Non è al top della condizione, ma è abile e arruolato. Lo Shakhtar non lo scopro io: parlano i risultati, non solo quelli del suo campionato, che domina da tempo, ma anche quelli che fa da anni in Champions. Hanno un’abitudine a giocare questa competizione maggiore della nostra, ma noi abbiamo bisogno di imparare in fretta e la curiosità di capire quanto possiamo competere con queste squadre e quanto siamo ancora distanti da loro. Da subito abbiamo vissuto questa Champions come un regalo straordinario, dopo Zagabria abbiamo voglia anche di fare punti per cambiare la classifica. Ci aspettavamo che sarebbero arrivati così in tanti, speriamo in un’altra serata memorabile come altre in questi anni. Poi domenica torneremo finalmente nel nostro stadio, dove speravamo di giocare anche la Champions: non vediamo l’ora“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy