Atalanta-Liverpool, Klopp esalta la Dea: “Un divertimento guardarla, possiamo imparare molto”

Le parole del tecnico dei Reds in vista della sfida contro l’Atalanta

Giornata di vigilia per il Liverpool.

Poco più di ventiquattro ore e sarà Atalanta-Liverpool, sfida valida per la terza giornata del Gruppo D di Champions League. Impegno storico tra le due squadre, che si troveranno ad incrociarsi per la prima volta. Alla vigilia del match che vede attualmente i Reds in testa al gruppo davanti alla Dea, Jurgen Klopp, non nasconde la sua ammirazione per l’Atalanta. A dichiararlo è lo stesso tecnico nella consueta conferenza stampa pre-gara svoltasi oggi.

“L’Atalanta è un’ottima squadra e ha ottimi giocatori. Sono ben organizzati, giocano in base al loro sistema classico e conoscono tutti il ruolo loro. Utilizzano gli attaccanti in maniera molto intelligente. Gomez può andare dove vuole, è difficilissimo tenerlo. Gosens gioca in Nazionale, tanti calciatori sono cresciuti… Non li conoscevo molto, ma so benissimo qual è stato il loro percorso. Mi diverto a guardarli, credo che possiamo imparare molto dall’Atalanta”. 

Nonostante il buon percorso finora intrapreso, il Liverpool sarà costretta fare i conti con più di un’assenza in difesa: “Keita si è allenato ieri, ma non ho preso nessuna decisione in merito alla formazione – ha fatto pretattica Klopp – Abbiamo giocato due giorni fa, dobbiamo vedere anche con lo staff medico chi sarà a disposizione o meno. In questo momento abbiamo diversi difensori centrali, dunque decideremo domani. Dobbiamo far fronte alle difficoltà come tutti, mi aspettavo questa reazione da parte dei miei (la vittoria col West Ham, ndr). Capiamo il giudizio che viene espresso da fuori nei nostri confronti, ma abbiamo perso una partita come quella contro l’Aston Villa. Poi sono successe altre cose, abbiamo dovuto far fronte a diverse situazioni come gli infortuni. Ora non dobbiamo pensare al primato in Premier, dobbiamo pensare alla prossima partita. L’Atalanta, visto ciò che hanno fatto negli ultimi anni, è una squadra che gioca bene e ben organizzata. È difficile affrontarla, assomiglia al Leeds”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy