Atalanta, Gasperini e il grande rifiuto: “Ecco perchè ho detto no alla Roma”

Atalanta, Gasperini e il grande rifiuto: “Ecco perchè ho detto no alla Roma”

Gian Piero Gasperini ha deciso di rimanere all’Atalanta: ” A tutti i club che mi hanno contattato ho spiegato che non avrei risposto prima dell’incontro con il presidente Percassi”

Continua a far discutere il grande rifiuto di Gian Piero Gasperini.

A due giorni dal termine del campionato di Serie A, con l’Atalanta protagonista di una splendida cavalcata, il club nerazzurro guidato dal presidente Antonio Percassi ha deciso di tenersi stretto il suo tecnico raggiungendo un accordo di massima per il prolungamento del contratto di un anno fino al 2022 con opzione per il successivo.

La Roma, dunque, dopo aver fallito l’assalto ad Antonio Conte – accasatosi ufficialmente all’Inter -, perde anche Gasperini, che ha deciso di rimanere a Bergamo e di godersi la Champions League.

Inter, ora è ufficiale: Conte è il nuovo allenatore. Il comunicato del club nerazzurro

Mentre i giallorossi fanno sapere di volersi prendere una pausa di riflessione, per meditare bene sull’erede di Claudio Ranieri, il tecnico piemontese intervenuto ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’, ha raccontato i motivi che lo hanno spinto a dire no al club capitolino: “Roma è Roma. E credo si potesse fare un buon lavoro. Di sicuro avrei guadagnato di più. Ho preso tempo. A tutti i club che mi hanno contattato, anche dall’estero, ho spiegato che non avrei risposto prima dell’incontro con il presidente Percassi – ha spiegato –“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy