Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

GUERRA

Ucraina, campionato sospeso dopo l’invasione russa: De Zerbi bloccato a Kiev

Ucraina, campionato sospeso dopo l’invasione russa: De Zerbi bloccato a Kiev

L'Ucraina ha sospeso ufficialmente il campionato dopo i bombardamenti russi. Nella notte il presidente Putin ha ordinato l'attacco

Mediagol ⚽️

Il campionato di calcio ucraino è stato ufficialmente sospeso. Lo ha annunciato la Federcalcio dell'Ucraina con un breve comunicato dopo l'attacco della Russia. "A causa dell'imposizione della legge marziale in Ucraina, il campionato ucraino è stato sospeso", la nota.

La Premier League ucraina sarebbe ripartita proprio domani, venerdì 25 febbraio, con l'anticipo della prima giornata del girone di ritorno tra Minaj e Zorya. Tuttavia, nelle ultime ore è cambiato tutto. Anche per il mondo del calcio e per Roberto De Zerbi. Secondo quanto riportato dal "Corriere della Sera", il tecnico dello Shakhtar ed i suoi collaboratori (tutti italiani) sono attualmente bloccati a Kiev in un hotel nel quale alloggiano con la squadra. Al momento, infatti, muoversi è difficoltoso. Ma sperano di tornare in Italia al più presto. "Si spera che la situazione possa cambiare in giornata, passando magari dalla Polonia: per il momento i cinque bresciani sono ancora a Kiev, in contatto con le famiglie", si legge.

Intanto, l'ordine di attacco di Putin è arrivato nella notte. Il presidente in un messaggio televisivo ha spiegato di aver autorizzato "un'operazione speciale" in Ucraina per "smilitarizzare il Paese" e "proteggere il Donbass". E successivamente, ha avvertito che ci saranno "conseguenze mai viste se qualcuno interferisce". Almeno sette persone sono morte e altre nove sono rimaste ferite a causa dei bombardamenti. Seguiranno aggiornamenti...