Manchester United, Sir Alex Ferguson torna a Old Trafford per incitare i Red Devils: fiducia a Solskjaer

Manchester United, Sir Alex Ferguson torna a Old Trafford per incitare i Red Devils: fiducia a Solskjaer

L’iconico manager scozzese, Sir Alex Ferguson, torna in Inghilterra per caricare il Manchester United di Ole Gunnar Solskjaer

È tornato il sereno in casa Manchester United.

Dopo l’esonero di José Mourinho, la squadra ha subito cambiato marcia: il tecnico ad interim, Ole Gunnar Solskjaer, sta guidando i Red Devils verso una miracolosa rinascita, apprezzata ed elogiata dal grande Sir Alex Ferguson, che pochi giorni fa, secondo il Sun, è tornato sul campo di allenamento dello United, per incitare i giocatori.

L’ex manager scozzese, sarebbe stato invitato dallo stesso allenatore, per una sorta di collaborazione tra i due, mirata a far rinascere il Manchester United, e che tra l’altro segna il ritorno sul campo di Ferguson, dopo tanti anni di assenza e la recente emorragia cerebrale che aveva spaventato tutti. Dunque, L’iconico trascinatore, che ha da poco spento 77 candeline, è tornato in Inghilterra, per quello che da tanti è stato definito “Il discorso del Re”.

L’obiettivo dello scozzese, considerato uno dei più grandi allenatori di tutti i tempi, è stato quello di incoraggiare i ragazzi di Solskjaer, ribadendo anche la sua disponibilità nei confronti del tecnico norvegese, che si è detto pronto a consigliarlo su qualsiasi argomento abbia bisogno, per il prosieguo della stagione.

Il discorso motivazionale di Sir Alex Ferguson, sembra essere stato accolto molto positivamente dai giocatori, impegnati a preparare la sfida del prossimo 13 gennaio a Londra contro il Tottenham di Mauricio Pochettino, che adesso si sentirebbero in dovere di ricambiare la fiducia datagli dalla leggenda di Old Trafford, al quale, proprio nel “Theatre of Dreams”, è stata anche intitolata una tribuna.

Adesso, dunque, nello spogliatoio dei Diavoli Rossi, che hanno messo insieme ben cinque vittorie di fila da quando l’eroe della finale di Barcellona ha preso il posto dello Special One, regna l’armonia: Paul Pogba resterà ed è tornato leader sia in campo che fuori, Jesse Lingard ha ripreso a sorridere e Marcus Rashford ha rifiutato persino un’offerta del Real Madrid.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy