Chelsea, Christensen sbotta: “Situazione frustrante, ho cercato di mettermi in mostra ma è difficile”

La Fifa ha bloccato il mercato dei blues per le due prossime sessioni, l’11 aprile l’udienza

Tutto fermo.

Il Chelsea è stato punito con il blocco del mercato in entrata per le prossime due sessioni di mercato per aver violato alcune norme inerenti il tesseramento di minori. La Fifa, dopo aver respinto l’appello dei blues, si riunirà l’11 aprile per la prima udienza. La sanzione, naturalmente, si ripercuote anche sui tesserati. Difatti, il club londinese ha deciso di mantenere l’intera rosa, anche a costo di importanti sforzi economici. Eden Hazard, ad esempio, nonostante le numerose allettanti offerte difficilmente si muoverà se il blocco dovesse continuare, ma lo stesso discorso vale per gli “scontenti” come Andreas Christensen.

Intervistato da Ekstra Bladet, il centrale danese, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sulla sua attuale situazione: “Il messaggio che abbiamo è che il Chelsea vuole tenere tutti i propri giocatori. La situazione è frustrante, ho cercato di mettermi in mostra ma è difficile perché con tutte le partite che abbiamo non ci possiamo allenare tanto. Ora ho giocato in Europa League e spero di continuare a farlo finché saremo in gara“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy