Cantona a gamba tesa su Mourinho: “Non è l’allenatore giusto, soffro quando vedo il suo United. Credo che Giggs…”

Cantona a gamba tesa su Mourinho: “Non è l’allenatore giusto, soffro quando vedo il suo United. Credo che Giggs…”

L’ex attaccante dei Red Devils, Eric Cantona, attacca l’allenatore portoghese: “Non è l’uomo giusto per la donna giusta….”

Ancora critiche per José Mourinho.

Stavolta a sparare a zero sullo Special One, che con il suo Manchester United sta vivendo uno dei momenti più bui della sua carriera, è stato Eric Cantona, che con il club inglese ha vinto 4 Premier League e 2 Fa Cup in cinque stagioni, sempre sotto la guida di Sir Alex Ferguson.

L’ex attaccante, in Inghilterra ha commentato senza mezzi termini le ultime prestazioni dei Red Devils, attualmente al decimo posto della classifica del campionato di Premier League e impegnati in una lotta agguerrita con il Valencia per il passaggio del turno in Champions League: “Non posso soffrire ancora nel guardare lo United così, e sto pure peggio quando guardo una partita del Manchester City. Loro giocano in modo meraviglioso. Puoi anche perdere le partite, ma lo devi fare rischiando invece perdi contro la Juventus lasciando a loro il 70% del possesso palla. Ad Old Trafford, inoltre. Qualcuno potrebbe mai immaginare una cosa del genere con Ferguson in panchina”.

“Mourinho – ha continuato l’ex attaccante dello United -, non è l’uomo giusto per la donna giusta. Io penso che i bambini debbano avere un esempio. Hanno bisogno di grandi giocatori e di un calcio creativo per identificarsi con una squadra. In questo modo credo che si stia perdendo una generazione di giovani talenti. Loro prendono come modello il modo in cui gioca il City. Possiamo mai accettarlo? Il club non da’ mai la possibilità a un giocatore che già lo conosce dall’interno, che ne sa l’identità e la filosofia – ha sottolineato -, non voglio che la gente pensi che io dica questo perché voglio diventare il nuovo allenatore dello United. Dico solo la verità. Hanno sbagliato a non credere in Giggs. Ogni giocatore che vuole diventare un manager dovrebbe avere una possibilità”.

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy