Premier League: Joey Barton condannato a 18 mesi per calcioscommesse. Marianella lo aveva previsto

L’ex Qpr ha deciso di ritirarsi dal calcio giocato dopo la condanna. “La decisione mi costringe al ritiro, ma sono deluso dalla durezza della sanzione. Dal 2004 ho piazzato più di 15mila scommesse su tutta una serie di sport e….”

La carriera di Joey Barton non è mai stata quella di un calciatore normale.

Il centrocampista trentacinquenne del Burnley, nativo di Liverpool, ne ha combinata una dopo l’altra ed è sempre stato un tipo violento sia dentro che fuori dal campo. Ha anche frequentato un centro di riabilitazione per risolvere i problemi legati all’alcolismo e nonostante tutto non sembra aver imparato nulla dai gesti poco ortodossi che lo hanno contraddistinto nel tempo. L’ultima dell’ormai ex calciatore è stata quella di scommettere su partite di calcio tra il 2006 e il 2016, Burton avrebbe totalizzato una quantità pari a 1260 scommesse violando una delle regole principali della Football Association. Quest’ultima infatti ha deciso di condannarlo a 18 mesi di carcere –  per”cattiva condotta in relazione alle scommesse”-,  e di sanzionarlo con una multa pari a 30 mila sterline. Lo stesso calciatore ha poi rilasciato alcune dichiarazioni sulla vicenda affermando che sarà obbligato a dire addio al calcio.

LE DICHIARAZIONI – “La decisione mi costringe al ritiro, ma sono deluso dalla durezza della sanzione. Dal 2004 ho piazzato più di 15mila scommesse su tutta una serie di sport e poco più di 1200 sul calcio e con poche sterline. Mi piace guardare lo sport e prevederne il risultato. Tra il 2004 e il 2011 ho scommesso anche contro la mia squadra, ma in queste poche occasioni non giocavo e non ero nemmeno in panchina. Non potevo influenzare il risultato in alcun modo. L’ultima di queste scommesse contro la mia squadra risale a sei anni fa, quando stavo attraversando un periodo delicato e quando il regolamento della FA non era ancora così rigido in queste cose. Non sono il solo ad avere problemi con il gioco d’azzardo nel calcio. Sono cresciuto in un ambiente dove le scommesse erano e sono ancora parte delle cultura. A me piace competere, amo vincere, sono anche dipendente da questo. Il calcio non è sicuramente un ambiente facile per chi vuole smettere di giocare. E’ come chiedere ad un alcolista di recuperare in un pub o una birreria. Ogni volta che sollevo una maglia da gioco sto sponsorizzando una società di scommesse”.

MARIANELLA LO AVEVA PREVISTO – Al noto telecronista Sky Massimo Marianella e non solo, non è mai andato a genio Joey Barton che in campo ne aveva sempre per tutti senza risparmiare nessuno. I più attenti ricorderanno senza dubbio il monologo del giornalista Sky che, durante l’ultima giornata di Premier della stagione 2009-10 tra Manchester City e Qpr, si infuriò tantissimo con il giocatore inglese che diede due calci a gioco fermo ad Aguero senza alcuna ragione. Ecco il video.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy