Messi dribbla le critiche: “Mio figlio mi chiede perché in Argentina vogliono uccidermi. Cristiano Ronaldo? Mi manca…”

Messi dribbla le critiche: “Mio figlio mi chiede perché in Argentina vogliono uccidermi. Cristiano Ronaldo? Mi manca…”

La Pulce ha rilasciato una lunga intervista nel corso della trasmissione radiofonica Club Octubre 947 FM.

Momento difficile.

Lionel Messi in Argentina è stato riempito di critiche da parte dei tifosi dopo il ko rimediato contro il Venezuela. A complicare le cose per l’attaccante del Barcellona anche un piccolo problema fisico che lo ha tenuto fuori dal match contro il Marocco. Intervistato nel corso della trasmissione radiofonica Club Octubre 947 FM, Messi ha spiegato: “E’ difficile, mio figlio guarda sempre Youtube e dopo aver visto un video mi ha chiesto perché in Argentina voglio uccidermi. Mi piace vincere, vorrei vincere qualcosa con la nazionale, giocherò tutti i match importanti, abbiamo già raggiunto una finale di Coppa del Mondo, cosa non facile“.

Il 10 argentino si è poi soffermato sui migliori calciatori a livello mondiale, stilando una sorta di classifica: “Oggi come oggi i migliori sono Neymar, Mbappé, Suarez e Aguero. E Cristiano? Beh, lo sapete, ormai lo considero in una classifica a parte con me (ride, ndr). Mi manca in Spagna, anche se mi metteva rabbia vederlo alzare trofei nel mio stesso campionato – ha concluso Messi -“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy