PSG, la mamma di Rabiot lancia l’allarme: “Mio figlio prigioniero del club”

La madre del centrocampista francese racconta il momento che sta attraversando suo figlio

E’ un prigioniero e ostaggio del PSG“.

Problemi tra il club parigini e il centrocampista Adrien Rabiot. Dopo non aver rinnovato il contratto che lo lega al club francese, il classe 1995 è stato messo ai margini della squadra. Intervistata da L’Equipe, Veronique, madre del calciatore, ha spiegato l’attuale situazione: “Ha solo chiesto di adempiere il suo contratto e rispettarlo. E’ punito per non essere andato in Qatar quando è morta sua nonna e stava morendo il padre. Alcuni giocatori vengono sanzionati per sei minuti di ritardo, altri, infortunati, possono viaggiare e andare al carnevale“. Il braccio di ferro è destinato però a continuare, nonostante Rabiot non stia vivendo questo periodo: “Mio figlio sta male per quello che sta succedendo. Gli negano l’accesso al campo d’allenamento, ma un professionista come lui non può stare senza allenarsi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy