Barcellona, effetto Coronavirus: Bartomeu potrebbe tagliare gli stipendi dei calciatori

Barcellona, effetto Coronavirus: Bartomeu potrebbe tagliare gli stipendi dei calciatori

Il presidente del Barcellona potrebbe decidere di ridurre lo stipendio dei propri calciatori vista l’emergenza per il Coronavirus

Una diretta conseguenza dello stop.

L’emergenza per la diffusione del Coronavirus sta continuando a dilagare ormai in tutto il mondo, e la maggior parte dei paesi hanno preso misure drastiche per cercare di limitare il contagio e garantire la sicurezza di tutti i cittadini. Molti governatori hanno dunque seguito la linea adotta prima dalla Cina e poi dall’Italia, attualmente il paese più a rischio visto il numero degli individui risultati positivi al tampone, chiudendo tutte le attività ritenute non di prima necessità, le scuole, le università e annullando tutte le manifestazioni sportive, compresi tutti i campionati di calcio.

Coronavirus, il racconto di Depaoli: “Ora sto bene. Il mio appello? State a casa e uniti”

Gli organi del calcio italiano ed europeo stanno continuando a discutere per cercare di trovare la soluzione adeguata una volta terminata la pandemia, con l’obiettivo di terminare i campionati nel modo più corretto possibile: da questo punto di vista è stata sicuramente di grande aiuto la scelta della FIFA, che ha deciso di rinviare l’Europeo al 2021.

Inoltre in questi ultimi giorni è stato intrapreso un discorso molto delicato, ossia quello relativo alla possibilità di tagliare gli stipendi dei calciatori, i quali attualmente si trovano in auto isolamento e stanno continuando ad allenarsi nelle proprie abitazioni in attesa della ripresa dei campionati.

Emergenza Coronavirus, club valutano taglio stipendi dei calciatori. Tardelli: “Vi dico come la penso”

L’eco della proposta è arrivato anche in Spagna, dove i presidenti dei vari club stanno valutando l’ipotesi di ridurre gli stipendi dei propri tesserati. Un’idea che, secondo quanto riportato da “La Vanguardia“, sarebbe arrivata anche in casa Barcellona, dove il presidente Josep Maria Bartomeu potrebbe chiedere ai suoi giocatori di abbassare i loro stipendi vista l’incapacità del club di coprire tutte le spese, per un totale superiore a 1 miliardo di euro: il budget salariale rappresenta il 61 percento di quello totale, pari a 507 milioni di euro. Sempre stando a quanto riferito dal quotidiano spagnolo, nella giornata odierna dovrebbe esserci una riunione tra il presidente Bartomeu, il direttore generale Grascar Grau, i vicepresidenti Emili Rousaud, Jordi Cardoner, Enrique Tombas e Jordi Moix, e il segretario del consiglio, Maria Teixidor.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy