L’ex Porto Lucho Gonzalez accusato di tentato omicidio. La denuncia choc della moglie: “Voleva soffocarmi e tagliarmi i polsi…”

L’ex Porto Lucho Gonzalez accusato di tentato omicidio. La denuncia choc della moglie: “Voleva soffocarmi e tagliarmi i polsi…”

Il centrocampista argentino oggi militante in Brasile, nell’Atletico Paranaense, ha ricevuto delle pesanti accuse da parte della moglie Andreia da Silva Marques Gonzalez: “Mio marito ha cercato di uccidermi dopo una discussione avuta con lui…”

Notizia decisamente scioccante quella che arriva direttamente dall’Argentina.

Guai molto seri in vista per Lucho Gonzalez, centrocampista argentino con un glorioso passato nel Porto ed attualmente militante in Brasile tra le file dell’Atletico Paranaense, accusato addirittura di tentato omicidio da parte della moglie Andreia da Silva Marques Gonzalez.

Come riportato dal quotidiano sportivo ‘Globo Esporte‘, le accuse della donna sono molto serie e decisamente pesanti, ecco cosa ha dichiarato: “Mio marito ha cercato di uccidermi dopo una discussione avuta con lui. Ha cercato addirittura di soffocarmi e tagliarmi i polsi, facendo vedere ai nostri figli in che condizioni mi aveva ridotta. Ad un certo punto ha iniziato a gridare che mi avrebbe ucciso. Inoltre ha svuotato casa prendendo tutti i gioielli e bloccando tutte le mie carte. Ha rubato tanto denaro, anche ai nostri dipendenti”.

L’ufficio stampa della Polizia Civile ha confermato il caso, annunciando l’apertura di un’indagine che potrebbe portare all’inizio di un vero e proprio processo giudiziario e penale nei confronti di Lucho Gonzalez, soprannominato in patria come “El Comandante“. Alla donna in questione è stata concessa infatti una misura di protezione di emergenza considerate le presunte azioni del marito: l’ex Nazionale argentino dovrà rispettare una distanza di almeno 500 metri nei suoi confronti, senza la possibilità di visitare i figli per un iniziale periodo di tre mesi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy