Leeds, Kiko Casilla e gli insulti razzisti: maxi squalifica e multa salata per l’ex portiere del Real Madrid

L’estremo difensore spagnolo del club inglese avrebbe rivolto frasi razziste nei riguardi dell’attaccante del Charlton, Jonathan Leko

Il Leeds perde una pedina fondamentale in vista della parte finale della stagione.

Il club inglese che attualmente milita in Championship (seconda serie britannica) occupa la seconda posizione in classifica dietro la capolista West Bromwich con le prime due della graduatoria che verranno promosse in Premier League. Episodio surreale quello in cui il protagonista negativo è stato Kiko Casilla, l’estremo difensore spagnolo del Leeds avrebbe infatti rivolto insulti razzisti a un avversario. Il portiere iberico che vanta un passato con la maglia del Real Madrid, stando alle ricostruzioni, si sarebbe rivolto a Jonathan Leko con frasi razziste e per questo condannato a scontare otto turni di squalifica. Casilla dovrà anche pagare una salatissima multa pari a 70,000 euro, dopo lo spiacevole evento il Leeds ha diramato il seguente comunicato.

“Non tolleriamo alcuna discriminazione all’interno del nostro club e che siamo i primi a combattere il razzismo all’interno della nostra comunità. È importante ricordare che Kiko ha negato di aver pronunciato quelle frasi razziste. La FA  ha basato la sua decisione sulla possibilità che questo sia accaduto piuttosto che nel dimostrare la sua colpevolezza”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy