Ajax, emergenza Coronavirus: l’ex Juventus Poulsen in quarantena in via precauzionale. La situazione

Ajax, emergenza Coronavirus: l’ex Juventus Poulsen in quarantena in via precauzionale. La situazione

L’ex centrocampista, tra le altre di Siviglia e Liverpool, è in isolamento domiciliare per essere venuto a contatto con un altro uomo poi risultato positivo

Il Coronavirus preoccupa l’Ajax.

Danese, classe 1980, e vecchia conoscenza del campionato italiano, Christian Poulsen, nella sua carriera girovaga da calciatore, ha toccato le sponde di cinque paesi europei: Germania, Spagna, Italia, Inghilterra, Francia ed infine Olanda. Appesi gli scarpini al chiodo, l’ex Liverpool ha deciso di intraprendere la strada da selezionatore: dal 2019 ricopre il ruolo di vice allenatore dell’Ajax affiancando la guida tecnica di Erik ten Hag, artefici entrambi di aver condotto il club di Amsterdam alla semifinale di Champions League eliminando al turno precedente una delle pretendenti più quotate, non a caso la Juventus di Massimiliano Allegri.

Poulsen, secondo quanto riporta il portale di GianlcucaDiMarzio.com, sarebbe entrato in contatto con Thomas Kahlenberg, ex centrocampista della nazionale danese poi risultato positivo al CoVid-19. Kahlenberg avrebbe infatti partecipato, lo scorso 28 febbraio, alla festa per il quarantesimo compleanno di Poulsen, il quale, però, allo stato attuale non lamenta nessun sintomo ma che, in via preventiva assieme ad altri due membri dello staff tecnico dei Lancieri, è stato sottoposto in quarantena.

Trentaseienne della nazionale danese, con cui ha collezionato 46 presenze e 5 gol, ed asso portante del BrøndbyKahlenberg ha presenziato al match tra la sua ex squadra e il Lingby, entrando in contatto con calciatori, dirigenti e tifosi. E proprio oggi, il club con sede a Copenaghen ha comunicato di aver sottoposto a isolamento domiciliare tredici persone mentre la società del Lingby ha applicato la medesima misura restrittiva a tre dei suoi calciatori (Martin Ornskov, Kasper Jorgensen e Patrick da Silva). Entrambi i club hanno voluto comunque tranquillizzare i propri tifosi pur invitandoli ad avvisare le autorità competenti qualora avessero avuto contatti personali con l’ex calciatore.

Il 27 febbraio scorso, giorno prima del compleanno del vice-tecnico del Lancieri, è andato in scena il match di Europa League tra Ajax e Getafe, quest’ultimo club designato per affrontare l’Inter di Antonio Conte il prossimo 12 marzo a San Siro. Il pericolo sembra, dunque, alla luce degli eventi, non sussistere dato che l’incontro tra i due danesi è avvenuto il 28 febbraio e Poulsen sarà sottoposto a quarantena fino a venerdì 13 marzo.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy