Tolisso: “Sono stato vicino al Napoli e alla Juventus, dispiace non vedere l’Italia ai Mondiali. Su Ancelotti…”

Tolisso: “Sono stato vicino al Napoli e alla Juventus, dispiace non vedere l’Italia ai Mondiali. Su Ancelotti…”

L’intervista al centrocampista del Bayern Monaco e della Nazionale francese, Corentin Tolisso

Intervistato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, il centrocampista del Bayern Monaco e della Nazionale francese (convocato per i Mondiali in Russia) Corentin Tolisso ha parlato anche dell’Italia e non soltanto.

Di seguito le sue dichiarazioni: “Italia? Dispiace non vedervi al Mondiale, siete una grande nazione di calcio con buoni giocatori. Ho visto anche la partita contro la Svezia: avete trovato una buona avversaria, che ha meritato di qualificarsi. Giocatori italiani? A me piaceva tantissimo Pirlo: che giocatore, e che grande squadra quella con Totti, Del Piero, Gattuso, Cannavaro… Se devo scegliere uno degli attuali, punto sulla tecnica e la creatività: Insigne“.

Trasferimento più vicino? Al Napoli. Con il Napoli sono stato davvero vicino, due anni fa. Ho parlato anche con la Juventus, nel 2017, ma poi ho scelto il Bayern Monaco. Contatti con Aurelio De Laurentiis? Sì, 5 o 10 minuti, al telefono. Una bella impressione. Semplicemente volevo restare al Lione, pensavo che non fosse il momento di andare via: avevo ancora delle cose da fare ed ero ancora giovane. È stata una decisione sportiva: pensavo di poter progredire di più a Lione e ho fatto bene. In un anno sono andato in Nazionale e al Bayern. Ancelotti? Un grande allenatore, dico solo questo. Ha vinto coppe, campionati: grande allenatore“.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sergio Cinà - 2 anni fa

    Anche a me ma seguirò altra nazionale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy