La stoccata di Sabatini a Totti: “Fa l’uomo-immagine in tribuna, De Rossi deve fare l’allenatore. Atalanta? E’ straordinaria”

La stoccata di Sabatini a Totti: “Fa l’uomo-immagine in tribuna, De Rossi deve fare l’allenatore. Atalanta? E’ straordinaria”

“Faccia un passo avanti, ci metta la faccia, assuma responsabilità. Uno come lui deve poter contare in società, prendere rischi che comporta il suo ruolo”

Parla Walter Sabatini.

Uno che ha scoperto tantissimi talenti sparsi nel mondo è sicuramente l’attuale responsabile dell’area tecnica della Sampdoria. Esperienza da vendere e stagioni vissute sempre al limite tra scommesse e certezze. Intervistato da La Repubblica, l’ex direttore sportivo di Roma e Palermo ha parlato di Francesco Totti: “La smetta di fare l’uomo-immagine in tribuna. Faccia un passo avanti, ci metta la faccia, assuma responsabilità. Uno come lui deve poter contare in società, prendere rischi che comporta il suo ruolo. Da capitano a comandante. Deve fare il dirigente, occuparsi di spogliatoio, squadra, scelte di mercato, tutte cose che attengono alla sua sensibilità. Se non conosce certi tecnicismi in materia contrattuale si farà aiutare. Ci sono tre centri di pensiero: Boston-Londra-Roma. Ma inevitabilmente per andare avanti bisogna trovare un sintesi. Baldini deve parlare con Totti, magari con l’aiuto di dirigenti intermedi“.

Sabatini si è poi soffermato su Daniele De Rossi: “Faccia l’allenatore, subito. Ha carisma, sa parlare e convincere, è fisico, trasmette emozioni. Ha 36 anni: prima inizia, meglio è. Così avrà il tempo di fare la gavetta. Deve solo non drammatizzare l’addio al calcio, ci sono passati tutti. Anche se credo lui voglia giocare un’altra stagione“.

Poche giornate al termine del campionato, ma il 63 dirigente non ha dubbi sulle rivelazioni di questa stagione: “Mi piace l’Atalanta, capace di produrre una vera rivoluziona calcistica. Amo la ribellione allo status quo, quel circuito mentale che fa dire al calciatore che deve giocare contro una grande: non sarò celebrato quanto voi, ma valgo altrettanto e ve lo dimostrerò. L’Atalanta non è una chimera, durerà parecchio, è in corsa per un posto in Champions, ha un allenatore straordinario, tutta la società fa un lavoro eccellente, anche come scelte di mercato. Io guardo con simpatia a chi costruisce una mentalità vincente, ai ribelli che cercano di guastare i piani di chi sta in alto. Applausi anche a Lazio, sono anni che Lotito e Tare non sbagliano un colpo. E pure a Cagliari e Fiorentina. Anche se in Europa ormai siamo una potenza marginale, rispetto al passato“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy