Palermo-Sicula Leonzio 0-2: segnali allarmanti, rosanero spenti. Il commento finale

Palermo-Sicula Leonzio 0-2: segnali allarmanti, rosanero spenti. Il commento finale

Il commento finale dell’amichevole giocata questo pomeriggio al “Tenente Onorato” di Boccadifalco contro la Sicula Leonzio

Il Palermo esce dal campo sconfitto, meritatamente, nel terzo e ultimo test amichevole pre-campionato. 

Al campo militare ”Tenente Onorato” di Boccadifalco, aperte chiuse, la squadra di Bruno Tedino perde per 0-2 contro la Sicula Leonzio del tecnico Paolo Bianco, compagine siciliana che milita in Serie C. 

Nel primo Bruno Tedino opta per una sorta di 4-3-1-2 con Pomini tra i pali, Pirrello e Rajkovic al centro della difesa, Salvi e Szyminski collocati rispettivamente sulla fascia destra e sinistra. In mezzo al campo, spazio a Murawski e Jajalo ed Embalo; sulla trequarti Trajkovski a sostegno delle due punte Nestorovski (capitano) e il neo-acquisto Puscas.

Al minuto 14 a sbloccare il match, dopo un avvio di gara piuttosto equilibrato, è D’Angelo, che supera Pomini beffato da una deviazione. Il centrocampista palermitano della Leonzio si rende pericoloso a più riprese. Il Palermo abbozza sin da subito una reazione, non concretizzando però le poche palle gol con Embalo e Puscas. Al 25’, la squadra di Tedino va vicino al pari. A suonare la sveglia Trajkovski, servito da Embalo; il macedone calcia di destro in diagonale: palla di un soffio fuori. Palermo evanescente. Pochi secondi prima del fischio finale, ecco arrivare il raddoppio della Sicula Leonzio: a timbrare il cartellino è Marano.

Nel secondo tempo l’allenatore del Palermo non apporta variazioni particolari al modulo. In campo va Brignoli tra i pali, Bellusci e Ingegneri al centro della difesa, Accardi e Mazzotta sulla fascia destra e sinistra. In mezzo al campo, spazio a Rispoli (capitano), Fiordilino e Fiore; sulla trequarti, a sostegno delle due punte MoreoBalogh, il neo-acquisto Falletti.

Nonostante i cambi, l’approccio alla gara rimane lo stesso: per i rosanero pochissime occasioni. Al 54’ Moreo, su cross di Rispoli, serve Balogh che calcia dall’altezza del dischetto: palla fuori di poco; mentre al 15’ gli uomini di Bianco vanno vicini alla terza rete con un tiro violento di D’Amico, entrato in campo al posto di D’Angelo, a segno nel primo tempo. 

La Sicula Leonzio, decisamente più sciolta e in palla, a più riprese si è resa pericolosa in attacco, mentre il Palermo, evanescente anche nel secondo tempo, non è riuscito a creare occasioni da rete per buona parte del match. 

Chi è risultato più in palla per i rosa è stato Andrea Rispoli, autore di un cross all’84’ che Falletti ha provato a concretizzare girando la sfera verso la porta. La palla, però, dopo aver attraversato tutta l’area, non è stata indirizzata verso la rete da nessun giocatore. Da lì alla fine pochi spunti per i rosanero. Dopo due minuti di recupero, la gara termina 0-2 in favore della Sicula Leonzio. Segnali allarmanti dal “Tenente Onoraro” per il Palermo che tra una settimana esordirà in Serie B con l’obiettivo di centrare la promozione senza passare dai playoff.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Silipo - 4 mesi fa

    Stellone è ancora sotto contratto, perché tenere Tedino (brava persona) non adeguato per tenere testa al padre padrone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Michele Filippone - 4 mesi fa

    Calciomercato chiuso e carenza al centrocampo… e parlano anche di cessioni!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. nick - 4 mesi fa

    Un allenatore in confusione tattica da due anni e succube del padrone che pensa solo a incassare e pretende che il ds. gli faccia la squadra senza cacciare soldi.
    Purtroppo paghiamo tutti i bidoni arrivati da quando si è messo a fare pure il DS con i suoi consulenti.
    Balogh é costato 5 mln roba da pazzi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gino Tiburzi - 4 mesi fa

    Delio Rossi per favore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Gino Tiburzi - 4 mesi fa

    Vergogna via tedino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-11734881 - 4 mesi fa

    Infatti che mandi via subito sto pseudo allenatore di lega pro senza ambizioni che si è già dimostrato incapace l’anno scorso e non si capisce perché l’abbia richiamato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. cianzo - 4 mesi fa

      Forse era ancora sul libro paga

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Francesco Chifari - 4 mesi fa

    Esoneroooooo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Marco Patania - 4 mesi fa

    Chiaro segnale dei giocatori alla società, in merito all’allenatore…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. vincenzo palumbo - 4 mesi fa

    Finché siamo in tempo subito via sto pseudo allenatore e riportate stellone SUBITOOO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Vincenzo Marino - 4 mesi fa

    Che schifo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy